Venerdì 14 Agosto 2020
area riservata
ASAPS.it su
Pirateria , Notizie brevi 13/12/2017

Treviglio, investe coniugi e scappa
Il «pirata» ha 81 anni, denunciato

Grave il marito, di 45 anni. L’anziano è tornato a casa: denunciato. Poi si è presentata dai vigili la figlia. Le accuse: fuga e omissione di soccorso.

Stavano attraversando sulle strisce la circonvallazione interna di Treviglio per raggiungere un negozio di ortopedia per acquistare un collarino a seguito di un precedente incidente, di lieve entità, nel quale era rimasto coinvolto il marito. Ma lui e la moglie sono stati investiti da una Ford Fiesta il cui conducente si è poi dileguato senza fermarsi a chiamare i soccorsi o verificare lo stato di salute dei pedoni.

Le ferite sono risultate piuttosto gravi per il marito della coppia, un uomo di 45 anni, nativo di Crema ma residente a Treviglio che ha riportato diverse fratture ed è stato trasferito in codice rosso all’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo. Lievi, invece, le ferite per la moglie, medicata sul posto dal personale del 118. Tutto è avvenuto in pochi istanti, attorno alle 17,40 di ieri lungo viale Oriano, all’altezza dello svincolo per via Locatelli. La figlia dell’investitore si è poi presentata al comando dei vigili per raccontare che il padre di 81 anni, si sarebbe spaventato dopo l’investimento e, per questo, si è diretto verso casa senza fermarsi, avvisando però subito la figlia, tornata subito sul posto. Una spiegazione che non è stata però sufficiente a evitare all’anziano «pirata» una denuncia a piede libero per fuga e omissione di soccorso.

da ecodibergamo.it


Quando un pirata ha 81 anni sorprende ancora di più. La figlia dell’investitore si è poi presentata al comando della Polizia Locale per raccontare che il padre di 81 anni, si sarebbe spaventato dopo l’investimento. (ASAPS)

Mercoledì, 13 Dicembre 2017
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK