Mercoledì 06 Luglio 2022
area riservata
ASAPS.it su

Modena
Volley, Ngapeth fermato per guida in stato di ebbrezza: due anni fa investì tre persone senza fermarsi

Trovato con un tasso alcolemico di quasi quattro volte superiore al consentito all’uscita dello stesso locale da cui usciva due anni fa prima dell’incidente per cui andrà a processo il prossimo 28 marzo. Per lui patente ritirata e veicolo sequestrato
Earvin Ngapeth (Daniela Tarantini)


Earvin Ngapeth ci ricasca. Il 26enne pallavolista, fuoriclasse dell’Azimut, fermato dalla polizia stradale di Modena per un normale controllo, è stato trovato con un tasso alcolemico di quasi quattro volte superiore al consentito.

>Volley, il punto capolavoro di Ngapeth: schiacciata all’indietro,...

La vicenda

Tutto accade nella notte tra il 29 e il 30 novembre quando il francese esce con alcuni compagni di squadra e altrettante giocatrici di Modena e Conegliano per una serata. All’uscita del locale però decide di mettersi alla guida della sua auto e viene fermato. Era in macchina da solo. Patente ritirata e veicolo sequestrato. L’incoscienza di Ngapeth però avrà delle conseguenze penali. Intanto per il livello di alcol registrato. Ma soprattutto per un brutto precedente: due anni fa all’uscita proprio dello stesso locale, lo schiacciatore di Modena investì tre persone senza fermarsi a soccorrerle. Si andò a costituire quattro giorno dopo, di ritorno dalla Francia, dove abita suo figlio. L’incidente fortunatamente non ebbe conseguenze permanenti per nessuno dei tre, ma il 28 marzo è attesa l’udienza, dove Ngapeth sarà chiamato a rispondere di lesioni colpose e omissione di soccorso. Adesso resta da capire cosa farà la società. Nel 2015 la presidente di Modena volley, Catia Pedrini, si era spesa in prima persona per aiutare il ragazzo. Mai giustificato, gli era stata però concessa la possibilità di riscattarsi in campo, dove lo schiacciatore è un talento fuori dal comune. Oggi che a Modena si torna a respirare la stessa aria, ci si chiede cosa succederà. Specie perché in panchina c’è un sergente di ferro come Rado Stoytchev.


di Eleonora Cozzari
da corriere.it


Fermato dalla Polizia Stradale di Modena per un normale controllo, è stato trovato con un tasso alcolemico di quasi quattro volte superiore al consentito. (ASAPS)

Mercoledì, 06 Dicembre 2017
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK