Mercoledì 02 Dicembre 2020
area riservata
ASAPS.it su

La risposta del Servizio Polizia Stradale a un quesito dell’ASAPS

Cittadino straniero appartenente all'Unione Europea o ad uno Stato extra comunitario. Patente di guida non al seguito. Contestazione artt.
180, commi I e 7, ovvero 116, commi 15 e 17, C.d.S.

(Prot. n. 300/A/8581/17/106/15 del 13 novembre 2017)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


Ministero dell'Interno
Direzione Centrale per la Polizia Stradale, Ferroviaria,
delle Comunicazioni e per i Reparti Speciali della Polizia di Stato
Servizio Polizia Stradale

 

Prot. n. 300/A/8581/17/106/15

Roma, 13 novembre 2017

 

OGGETTO: Cittadino straniero appartenente all 'Unione Europea o ad uno Stato extracomunitario.
Patente di guida non al seguito. Contestazione artt. 180, commi 1 e 7, ovvero 116, commi 15 e 17, C.d.S.


        Si fa riferimento alla nota n. 1184/816/5/20 17 del 31 ottobre 20 l 7, concernente l'oggetto.
L'art. 135 del Codice della Strada, contenente disposizioni in materia di circolazione con patenti di guida rilasciate da Stati non appartenenti all'Unione europea o allo Spazio economico europeo, prevede che i conducenti muniti di tali patenti sono tenuti all'osservanza di tutte le disposizioni e le norme di comportamento stabilite nel C.d.S. e che agli stessi, fatto salvo quanto stabilito in materia di sospensione e revoca (1), si applicano le sanzioni previste per i titolari di patente italiana.
        Analoga ipotesi è contenuta nell'art. 136-bis del Codice della Strada per i titolari di patenti di guida e di abilitazioni professionali rilasciate da Stati dell'Unione europea o dello Spazio economico europeo.



> Leggi l’intera risposta al quesito

 

 

 

Cittadino extra comunitario. Patente non al seguito. Una risposta ai diversi dubbi inviati dai soci all’ASAPS.

Mercoledì, 15 Novembre 2017
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK