Mercoledì 27 Ottobre 2021
area riservata
ASAPS.it su
Editoriali 24/10/2017

REPORT
Quegli etilometri discussi, in un servizio discutibile

 

Ho visto Report ieri sera, dopo le voci che avevo sentito, sulle possibili critiche all'etilometro e al suo funzionamento sono sincero, complessivamente mi attendevo  anche di peggio. Tuttavia alcuni aspetti mi hanno sconcertato.
A parte l'idea veicolata dal servizio che farebbe passare la polizia come consapevole  utilizzatrice dell’etilometro con metodi quasi truffaldini o nella migliore delle ipotesi costituita da gente incompetente, l’aspetto più grave di tutta la trasmissione - secondo me - è stato il fatto che non abbiano fatto vedere una, dico una sola immagine di un incidente fra quelli disastrosi causati ogni anno da centinaia di conducenti ubriachi alla guida!! Uno di quelli che gli agenti, i carabinieri, gli operatori del 118, i VF vedono ogni giorno e ogni notte sulle strade.

>Milano, ubriaco al volante uccide un avvocato: 34enne arrestato

 

Come se l’alcol fosse solo un problema di più o meno fini tecnologie nel rilevamento del valore e di soffocante burocrazia post bevuta per riottenere la patente!! Le poche parole della Cassaniti, presidente dell'AIFVS, sono state solo una timida foglia di fico, per un ragionamento già costruito a tavolino: l'etilometro non è affidabile, puoi difenderti (perché da accuse "ingiuste" devi difenderti! ). Anziché dire: quando guidi è proprio meglio che tu non beva, ma non per paura dell'etilometro, ma per la paura che devi avere di te stesso e delle conseguenze della tua guida. Imperdonabile.

 

Giordano Biserni
Presidente ASAPS

 

 

 

 

 

 

PS:
A Lorenzo 17 anni ucciso il 10 giugno 2010 a Firenze da un ubriaco/drogato,  il servizio non sarebbe piaciuto per niente.
A Stella 9  anni uccisa il 26 dicembre 2013 ad Aprilia  da un ubriaco/drogato il servizio non sarebbe piaciuto per niente.
A Gionatan 3 anni ucciso il 22 giugno 2014 a Ravenna da un ubriaco il servizio non sarebbe piaciuto per niente.
A centinaia di altre vittime della strada negli ultimi anni il servizio non sarebbe piaciuto.

 



Martedì, 24 Ottobre 2017
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK