Giovedì 14 Novembre 2019
area riservata
ASAPS.it su
Notizie brevi 31/08/2017

La fuga in tangenziale dopo il colpo, al volante una donna incinta 38enne. Sperona due volte l'auto della polizia

Insieme al compagno ha rubato una borsa in un’area di servizio lungo la tangenziale ovest. Bloccata dalla polizia nella zona di Quinto Romano, la donna ha anche cercato di investire un agente. L'uomo è riuscito a fuggire. Lei sarà processata per direttissima

Una donna incinta di 38 anni, guidando un'auto con a bordo il compagno e la figlia adolescente, dopo aver commesso un furto in un'area di servizio, è riuscita a speronare per due volte una macchina della polizia stradale nel corso di un lungo inseguimento, ha cercato di investire un agente e alla fine è stata arrestata e sarà processata con rito direttissimo, mentre l'uomo è riuscito a fuggire.

Il furto e la fuga
L’inseguimento è scattato intorno alle 12 di mercoledì. La donna, italiana, e il compagno hanno rubato una borsa a una turista belga nell’area di servizio di Muggiano, lungo la tangenziale ovest di Milano. Una pattuglia in servizio ha notato la mossa e una volante della polizia stradale si è messa davanti alla loro auto per impedirgli di ripartire, ma la 38enne alla guida è riuscita a speronare la macchina e a proseguire. È scattato l'inseguimento in tangenziale e dopo un altro speronamento i ladri hanno imboccato un'uscita in zona Quinto Romano, ma poi, poco dopo, gli agenti sono riusciti a fermarli, in via Ernesto Quarti, non prima che la donna tentasse anche di investire un agente. Il compagno è riuscito a scappare a piedi, mentre lei è stata arrestata.

da corriere.it


Abbastanza inimmaginabile questa vicenda, ma è accaduta.
“Una donna incinta di 38 anni, guidando un'auto con a bordo il compagno e la figlia adolescente, dopo aver commesso un furto in un'area di servizio, è riuscita a speronare per due volte una macchina della polizia stradale nel corso di un lungo inseguimento, ha cercato di investire un agente e alla fine è stata arrestata e sarà processata con rito direttissimo, mentre l'uomo è riuscito a fuggire.” (ASAPS)

Giovedì, 31 Agosto 2017
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK