Lunedì 09 Dicembre 2019
area riservata
ASAPS.it su
Notizie brevi 24/08/2017

A Ischia come Rigopiano c'è Teresa Di Francesco: al lavoro con i vigili del fuoco per salvare i bambini

Teresa Di Francesco è l'unica donna della squadra dei vigili del fuoco specializzata nei salvataggi dalle macerie, la stessa che ha operato a Rigopiano e che ha liberato i bambini rimasti intrappolati sotto il crollo della struttura
Teresa Di Francesco, l'unica donna a far parte del team Usar (Urban search and rescue) dei vigili del fuoco durante i soccorsi all'hotel Rigopiano dopo la valanga del 18 gennaio scorso a Farindola (Pescara), 16 febbraio 2017. ANSA/ GIUSEPPE GIGLIA

C'erano anche i vigili del fuoco del team Usar del Lazio (Urban search and rescue) al lavoro tra le macerie di Ischia per salvare i tre fratellini. Tra loro anche Teresa Di Francesco, l'unica donna della squadra - specializzata nei salvataggi dalle macerie - che nel gennaio scorso è intervenuta nei soccorsi all'hotel Rigopiano di Farindola, liberando i bambini rimasti intrappolati dopo il crollo della struttura travolta da una valanga.

"L'unica cosa che conta è trovarli vivi e salvarli, perché solo questo ti ripaga dalla fatica, di tutti i morti che hai visto, dei giorni senza mangiare e senza dormire. Quando li salvi, hai la forza per le prossime tre vite", ha raccontato all'Ansa Teresa Di Francesco.

Durante le operazioni di soccorso, la donna ha parlato per tutta la notte con i due fratellini che ancora erano rimasti sotto la casa crollata.

"Quando li abbiamo individuati - racconta ancora la donna - abbiamo visto che sopra di loro c'era un termocamino da almeno cinque o sei quintali. L'abbiamo dovuto spostare a mano, con delle corde, facendo attenzione che non cadesse neanche una pietra in testa ai due piccoli".

Il piccolo Ciro "ha avuto una forza micidiale", ricorda. "Dopo che abbiamo estratto Mattias gli ho ripetuto più volte che sarebbe toccato a lui, che stavamo arrivando. A un certo punto mi ha urlato che eravamo due bugiardi, perché ci stavamo mettendo troppo tempo. È stato straziante averlo a pochi passi e non poterlo prendere subito. Poi, quando ho capito che era fatta, gli ho detto 'Ciro, stavolta è vero, stiamo per portarti via'".

da today.it


Onore a Teresa e ai suoi colleghi del Vigili del Fuoco impegnati in un lavoro delicato e non adeguatamente retribuito, ma fatto col cuore. (ASAPS)

Giovedì, 24 Agosto 2017
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK