Martedì 22 Settembre 2020
area riservata
ASAPS.it su
Notizie brevi 30/05/2017

"Sanarico è un eroe e va ricordato ogni giorno"

Queste le parole del ministro degli interteni Minniti alla Spezia in occasione delle cerimonie di intitolazione della base del nucelo sommozzatori di Punta Pezzino e della rotonda alla Spezia in Via Nazario Sauro

La Spezia - Due luoghi per Sasà e un ricordo più vivo che mai dopo la tragedia del Brenta. Sono avvenute oggi le intitolazioni della base navale della Polizia di Stato a Punta Pezzino e la rotonda davanti alla sede del Cnes, in Via Nazario Sauro, alla memoria di Rosario Sanarico l'ispettore capo del Cnes che perse la vita un anno fa durante le missioni di recupero del corpo di Isabella Noventa.
Questa mattina erano presenti il capo della Polizia di Stato Franco Gabrielli e il ministro dell'interno Marco Minniti. Commosso il ricordo dei colleghi di Sasà, toccante quello della figlia Anna Vera: "Sei stato un generale che ha conquistato il mondo terreno e attraverso l'acqua è andato verso mari e cieli inesplorati per creare la leggenda che solo io posso chiamare papà".
Il ministro Minniti ha poi proseguito: "Grazie alla famiglia Sanarico che ci ha donato questo grande uomo. Sasà, che non ho avuto l'onore di conoscere, faceva parte di un'élite della Polizia di Stato. Per lavorare come faceva lui ci vogliono delle qualità straordinarie dobbiamo molto a Sasà e alle donne e agli uomini della Polizia di Stato che si sono sacrificati per questo Paese. Noi abbiamo perso Sasà, va ricordato per sempre e felice. E gioia più grande per lui sarebbe vedere i suoi figli felici. Il nostro dovere è onorare quest'uomo".
Nel corso della cerimonia sono state ricordate con un video realizzato dai colleghi del Cnes le missioni di Rosario Sanarico, tra le quali le operazioni di recupero del relitto della Costa Concordia sulle note di una cover di "Hallelujah".
Le cerimonie poi si sono spostate alla Spezia dove nella rotonda di Via Nazario Sauro è avvenuta l'intitolazione della rotonda davanti all'entrata del Cnes. Al termine del suo discorso, il sindaco della Spezia Massimo Federici assieme alla famiglia ha scoperto la seconda targa. A margine della cerimonia il capo della Polizia Gabrielli ha riassunto la valenza della cerimonia: "E' il riconoscimento per uno straordinario uomo e un grande poliziotto. Dico sempre che si può essere eroi per caso, ma non si è mai buoni poliziotte o poliziotti per caso. Sanarico faceva il suo dovere perchè era un poliziotto ma lo faceva con la passione".

di CHIARA ALFONZETTI
da cittadellaspezia.com


A La Spezia due luoghi per Sasà e un ricordo più vivo che mai dopo la tragedia del Brenta. Sono avvenute ieri le intitolazioni della base navale della Polizia di Stato a Punta Pezzino e la rotonda davanti alla sede del Cnes, in Via Nazario Sauro, alla memoria di Rosario Sanarico l'ispettore capo del Cnes che perse la vita un anno fa durante le missioni di recupero del corpo di Isabella Noventa.
Un tributo dovuto a Sasa! (ASAPS)

Martedì, 30 Maggio 2017
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK