Sabato 15 Agosto 2020
area riservata
ASAPS.it su
Omicidio stradale , Notizie brevi ,... 26/04/2017

San Leo, ubriaco alla guida uccise mamma e figlia: in Appello per chiedere una riduzione di pena

Venerdì 28 il rumeno Danut Alexe sarà di fronte alla Corte d’Appello di Firenze

Era il 31 gennaio del 2016 quando nel pieno centro abitato di San Leo, il rumeno Danut Alexe alla guida della sua mini-car, investì ed uccise Letizia Fiacchini di dieci anni e la madre Marzanna Barbara Stepien di 51 anni. L’uomo, a seguito degli accertamenti della Polizia Municipale, risultò con un tasso alcolico 4 volte superiore al consentito. Quella tragedia colpì la comunità di San Leo e l’intera città e nel giorno dei funerali fu istituito il lutto cittadino. L’investitore fu trasferito nel carcere di San Benedetto la sera stessa dell’incidente. Lo scorso luglio arrivò la sentenza di condanna in 1° grado per 9 anni e 2 mesi  per omicidio e guida in stato di ebbrezza, l’avvocato difensore decise di ricorrere all’appello per chiedere una riduzione di pena per il suo assistito. Danut Alexe venerdì 28 aprile sarà di fronte alla Corte d’Appello di Firenze; il suo attuale legale Carmen Capoccia, potrebbe chiedere i domiciliari.

CP
da arezzoora.it


 Lo sconto di pena?? I fatti.
“Investì ed uccise Letizia Fiacchini di dieci anni e la madre Marzanna Barbara Stepien di 51 anni. L’uomo, a seguito degli accertamenti della Polizia Municipale, risultò con un tasso alcolico 4 volte superiore al consentito.  Lo scorso luglio arrivò la sentenza di condanna in 1° grado per 9 anni e 2 mesi per omicidio e guida in stato di ebbrezza...” (ASAPS)

Mercoledì, 26 Aprile 2017
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK