Giovedì 26 Gennaio 2023
area riservata
ASAPS.it su
Altri osservatori , Notizie brevi ,... 22/03/2017

Cinghiali, due morti in pochi giorni. Coldiretti: "Sicurezza a rischio anche sui Colli Euganei"

L'allarme lanciato dal presidente di Coldiretti Padova, Federico Miotto

Due morti in altrettanti incidenti causati dai cinghiali nel giro di pochi giorni: due settimane fa a Reggio Emilia, l’altro ieri a Roma. "Il timore cresce di settimana in settimana anche per il nostro territorio - afferma Federico Miotto, presidente di Coldiretti Padova - in particolare sui Colli Euganei, dove gli incidenti certo non mancano".

"PERICOLO ANCHE SUI COLLI EUGANEI". "Ci auguriamo di non dover mai trovarci costretti a commentare simili notizie anche sui nostri Colli - continua Miotto - ma se non interveniamo rapidamente per risolvere l’emergenza rappresentata dalla proliferazione incontrollata di migliaia di esemplari sicuramente il rischio aumenta con il passare del tempo. Ne sono ben consapevoli anche i sindaci dell’area Parco, che abbiamo incontrato di recente e che nutrono forti timori proprio sul fronte della sicurezza".

"PROLIFERAZIONE INCONTROLLATA": "L’escalation dei danni, delle aggressioni e degli incidenti, che hanno causato purtroppo anche vittime, è il risultato della incontrollata proliferazione degli animali selvatici con il numero dei cinghiali presenti nel territori dei Colli Euganei, e non solo, ormai da anni in costante aumento - continua - la sicurezza nelle aree rurali e periurbane è in pericolo per il loro proliferare con l’invasione di campi coltivati, centri abitati e strade dove rappresentano un grave pericolo per le cose e le persone".

"PARCO COLLI E REGIONE INTERVENGANO". "Non è quindi più solo una questione di risarcimenti ma è diventato un fatto di sicurezza delle persone che va affrontato con decisione. Il Parco Colli e la Regione - conclude - devono intervenire con tutti gli strumenti a loro disposizione, dagli stanziamenti di risorse all’impiego di maggior personale, per una radicale azione di selecontrollo che permetta di ridurre il numero di cinghiali e il loro impatto sull’agricoltura, sulla sicurezza delle persone e sull’ambiente".
 

da padovaoggi.it


In effetti il rischio è sempre più concreto. Questi alcuni dati raccolti dall’Osservatorio il Centauro – ASAPS:
Nel 2016  abbiamo registrato 119 incidenti gravi con animali nei quali purtroppo sono morte 16 persone e 151 sono rimaste ferite. Dei 119 incidenti 99 hanno visto coinvolti animali selvatici e 20 animali domestici. Sono 116 gli incidenti verificatisi sulle strade ordinarie e 3 sulle autostrade. (ASAPS)

Mercoledì, 22 Marzo 2017
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK