Martedì 04 Agosto 2020
area riservata
ASAPS.it su

TRASPORTO MERCI INTERNAZIONALE
- L’ATTESTATO DI CONDUCENTE -

di Franco MEDRI* e Maurizio PIRAINO**
Foto Coraggio - archivio Asaps

Per effettuare i trasporti internazionali - oltre al possesso della licenza comunitaria - è necessario anche un attestato di conducente, qualora il veicolo appartenente ad un’impresa comunitaria sia condotto da un cittadino di un paese extracomunitario (art. 3 del Regolamento n. 1072/2009) - Ai sensi dell’art. 2, punto 5, del Reg. CE n. 1072/2009 per «conducente» deve intendersi «chiunque sia addetto alla guida del veicolo, anche per un breve periodo, o che si trovi a bordo di un veicolo nell’ambito delle sue mansioni per essere disponibile, all’occorrenza, alla guida»
Tale documento - di colore rosa  e rilasciato dalle autorità competenti dello Stato membro in cui è stabilita l’impresa di trasporti - ha la finalità di attestare che il conducente è autorizzato a guidare i veicoli che effettuano il trasporto ai sensi della licenza comunitaria di cui ne costituisce parte integrante.
Ai sensi dell’art. 5, paragrafo 1, del Regolamento (CE) n. 1072/2009: «L'attestato di conducente è rilasciato da uno Stato membro a norma del presente regolamento a tutti i trasportatori che:...


>Leggi l'articolo
 


Con il Modello di attestato di conducente (allegato III al  Regolamento CE n. 1072/2009/CE). (ASAPS)

Venerdì, 24 Marzo 2017
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK