Giovedì 18 Luglio 2019
area riservata
ASAPS.it su

Sta per arrivare l’obbligo sull’uso delle gomme invernali o le catene al seguito
Sintesi delle regole

(ASAPS) Il gelo incombe sulle strade italiane!! Almeno così viene da pensare, poi magari…
Già, perché dal 2010 (con la legge n.120 del 29 luglio 2010 l’ente proprietario della strada può prescrivere che i veicoli siano muniti, ovvero abbiamo a bordo, i mezzi antisdrucciolevoli o pneumatici invernali idonei alla marcia su neve e ghiaccio…) con le prime ordinanze invernali, in Italia è calato il gelo! O quanto meno viene fatto calare d’ufficio.
Ed ecco che il 15 novembre, come da qualche anno a questa parte, torneranno prepotenti le comunicazioni su ghiaccio, neve e la temutissima freezingrain, mai sentita fino a qualche anno fa.
In quel giorno, come d’incanto, la temperatura che leggeremo sul termometro del cruscotto del veicolo e che fino a qualche giorno prima ricordava l’estate, seppur la stessa, diventerà invernale per decreto…
La sensazione è che si stia creando nella testa di automobilisti e trasportatori  troppa confusione.
È bene allarmare chi guida sulla strada, ma non angosciare, peraltro senza spiegare. Ci proviamo noi.


Istruzioni per l’uso


LA PRESCRIZIONE    
BASTANO LE M+S

Quando siano in vigore le ordinanze sulla circolazione invernale emesse dall’ente proprietario delle strade, è necessario che la vettura sia equipaggiata con pneumatici dotati della marcatura M+S  (ovvero "MS", "M/S", "M-S", "M&S"), che significa mud & snow ovvero fango e neve). M+S è presente non soltanto sugli invernali, ma anche sui quattro stagioni e sulle gomme per fuoristrada.
Sugli pneumatici invernali il simbolo del fiocco di neve è consigliabile per garantire un buon grip, ma non è richiesto.
Va detto però che è sufficiente avere al seguito catene da neve o altri dispositivi antisdrucciolo se nel tratto percorso non esiste l’obbligo del montaggio nel qual caso ovviamente vanno montate.

LE DATE    
UN MESE DI MARGINE

Di norma l’obbligo dell’impiego dei pneumatici M+S (o delle catene) va dal 15 novembre al 15 aprile, con un mese di tolleranza prima e dopo tali date per consentire il cambio stagionale delle gomme.
In sostanza, è possibile montare le winter a partire dal 15 ottobre fino al 15 maggio. Oltre tale data, si rischia una pesante sanzione, (da euro 422,00 a euro 1.697,00) a meno che gli pneumatici invernali (o i quattro stagioni) abbiano un codice di velocità uguale o superiore a quello indicato nella carta di circolazione.  

CODICE DI VELOCITA’    
SERVE L’ETICHETTA

Per il solo impiego stagionale degli pneumatici invernali è concessa una deroga al codice di velocità, che può essere inferiore a quello prescritto, purché almeno pari a Q (160 km/h). Per esempio, si possono montare gomme con codice T (190 km/h) in luogo di H (210 km/h). In tal caso, va applicata un’etichetta o un avviso nella strumentazione, ben visibile da chi guida, che ricordi tale limitazione.

CATENE & CO.    
SOLO OMOLOGATE

Per poter essere utilizzati in alternativa agli pneumatici invernali, le catene o gli altri dispositivi antisdrucciolo devono essere omologati secondo la norma nazionale UNI 11313 oppure quella austriaca Önorm V5117. Inoltre, devono essere della misura corretta per le gomme della vettura e, in caso di nevicate, vanno obbligatoriamente montati almeno sulle ruote motrici. Ricordiamo che le catene al seguito nel periodo invernale possono sostituire gli pneumatici da neve e comunque possono essere anche montate sui winter nel caso di particolari difficoltà specie su strade di alta montagna. (ASAPS)
 


Dal 15 novembre arriva l’inverno “automobilistico” per decreto... Ecco una prima sintesi delle regole per l’equipaggiamento con catene o pneumatici da neve per le nostre auto. (ASAPS)
 

Venerdì, 10 Novembre 2017
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK