Domenica 21 Luglio 2019
area riservata
ASAPS.it su
Furti veicoli , Notizie brevi ,... 10/11/2016

CONTRO IL FURTO DI BICICLETTE "MAPPA LA TUA CITTA’"
UN PROGETTO DI STUDIO DI UN AGENTE DELLA POLIZIA MUNICIPALE, SOSTENUTO DALL'ASAPS, PER CONTRASTARE IL DANNOSO FENOMENO

 

 

 

 

 

E’ il mezzo più ecologico ed anche il più economico, ma è tanto alla portata di tutti che la bicicletta è l’oggetto più colpito dai ladri. Un crimine minore, ma dannosissimo, tanto diffuso quanto poco contrastato.Empiricamente possiamo dire che a denunciare è una vittima su quattro. Nonostante questo - stando ai risultati della indagini di settore - sappiamo che le bici rubate ogni anno sono più di un milione ed è significativo che per i ciclisti italiani la paura di essere derubati sia seconda solo a quella di essere investiti. Ora nasce, per comprendere questo fenomeno in crescita, combatterlo, o quanto meno arginarlo, è nato il progetto “Mappa la tua Città”. Fine ultimo: creare un sistema per il riconoscimento e l'identificazione della proprietà dei velocipedi in modo puntuale, nonché prevenirne il furto.
Un fine che l'Asaps condivide e sostiene invitando soprattutto i Comandi di Polizia Locale a compilare il questionario che Mauro Di Gregorio – un agente di polizia municipale di Alessandria - divulga attraverso il sito www.mappalatuacitta.it. I dati raccolti costituiranno la base di una approfondita ricerca che si sostanzierà della tesi che Di Gregorio intende presentare a conclusione del master sulla sicurezza locale che sta seguendo presso l'Università di Bologna. Successivamente, proprio sulla base di questo studio verrà creato un osservatorio permanente sul fenomeno dei furti di bicicletta e dei ritrovamenti e delle bici abbandonate.
Parallelamente l'ASAPS, attenta alle problematiche del “popolo delle due ruote”, intende dare il proprio sostegno per diffusione a livello nazionale, di un progetto attivato dal Comune di Vercelli (adottato anche a Ravenna, Modena e Ferrara ma solo per le bici del Comune offerte in comodato temporanea).
Come Funziona il progetto “Bicisicura a Vercelli?Anzitutto occorre registrare la propria bici, con foto e numero di telaio al sito internetwww.bicisicura.it. Dopodiché esporre la targa bene in vista, preferibilmente sulla canna della bicicletta. Si tratta di una targa antieffrazione, dotata di codice univoco e, soprattutto, indelebile. Proprio questo fungerà da deterrente per il mercato dei veicoli rubati. Inoltre, attraverso i vigili urbani e un’apposita sezione pubblicata sul sito del Comune, è stato attivato il servizio «Mappa la tua città», presso cui i cittadini potranno segnalare direttamente i furti ed i ritrovamenti. Questo permetterà – ai fini di una migliore prevenzione - il calcolo statistico della frequenza, della tipologia, degli orari e delle zone cittadine maggiormente colpite da furto.
Invitiamo tutti a sostenere questa importante iniziativa.

Ugo Terracciano (ASAPS)

 


Un interessante progetto per contrastare il dilagante fenomeno dei furti di biciclette. (ASAPS)

Giovedì, 10 Novembre 2016
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK