Giovedì 21 Ottobre 2021
area riservata
ASAPS.it su
Posta 24/03/2003

FEBBRAIO 2003

Aosta: dal 118 un grazie alla Stradale

Alla Spett.bile Redazione
della rivista "CENTAURO"

Mi pregio di inviarvi la presente, in relazione al comportamento dell’agente Polstrada CHERUBINI, con la preghiera di dargliene comunicazione, per il suo comportamento professionale, altruista, nonché generoso, la sera del 11/10/2002 alle ore 19.15, presso casello autostradale di Piacenza—Est. Nella suddetta data, un’ambulanza del 118 di Aosta in rientro verso la propria sede, dopo un lungo viaggio all’ospedale Rizzoli di Bologna, per una visita-consulenza di tipo specialistica, rimaneva intrappolata in un ingorgo stradale all’uscita dal casello di Piacenza—Est, con a bordo un paziente oncologico con tumori e metastasi, quindi importanti problemi di salute, già in terapia con morfina per i forti dolori. In queste condizioni ed impossibilitati a proseguire il nostro rientro, notiamo provvidamente a poca distanza dietro di noi, una macchina della Polizia Stradale con a bordo il Cherubini. Immediatamente lo contattiamo e verifichiamo la sua disponibilità ad accompagnarci eventualmente attraverso percorsi alternativi fuori dal blocco autostradale. Il Cherubini, percependo immediatamente la situazione, ci fornisce la sua personale e massima disponibilità, proponendoci di uscire dal raccordo autostradale e di scortarci attraverso percorsi alternativi nella cintura stradale di Piacenza. Immediatamente lo seguiamo e percorrendo strade periferiche e scorciatoie, in circa 15 minuti riusciamo ad arrivare all’ingresso autostradale del casello di Piacenza-Ovest in assoluta sicurezza e tranquillità. Tanto si doveva di ringraziamento per la delicatezza e sensibilità dimostrata dall’agente Cherubini, a nome mio, dell’equipaggio in servizio e soprattutto del paziente per le condizioni critiche e di spossatezza causate dalla sua patologia e dal viaggio impegnativo.

Dott. Carlo Vettorato
Primario dell’U.B. 118
dell’U.S.L. della Valle d’Aosta

STUDIO LEGALE AVV. PIERFABIO PANNARALE

 

Bari, 18 Dicembre 2002

Spett.le
Compartimento di Polizia Stradale
Sottosezione di Barletta
V.le Regina Elena nr.32
70051 Barletta (Ba)

L’Avv. Pierfabio Pannarale, in proprio ed in nome e per conto dei signori Dott. Vincenzo Pannarale e Dott.ssa Rosalba Campanelli, con la presente intende ringraziare il Sovr. Cristiani Stefano e l’Ass. Caggiani Ciro, componenti la pattuglia volante V27-Barletta per il soccorso prestato in data 14.12us. sulla S.S. 16-bis, località Enziteto (Ba). 11 provvidenziale e professionale intervento effettuato dai predetti agenti e consistito nell’aver sedato un focolaio di incendio, scoppiato a causa di un corto circuito verificatosi all’interno dell’abitacolo dell’autovettura su cui viaggiavano gli scriventi, ha scongiurato il concreto pericolo per l’incolumità degli stessi e, soprattutto, degli altri automobilisti che transitavano sul medesimo tratto stradale. Non solo. I predetti agenti si sono adoperati con lodevole ed efficace solerzia, coordinando e disponendo l’intervento del 118 e del servizio ACI e prestando ai malcapitati tutta l’assistenza necessaria. Per tali motivi si rinnovano i più sinceri ringraziamenti per l’efficienza del servizio che quotidianamente viene svolto dagli Agenti di questo Spettabile Corpo di Polizia.

Cremona: grazie Asaps e continuate così
Un ringraziamento al presidente Asaps per questa associazione.
Ho sempre amato gli agenti della Stradale sia per il lavoro svolto, sia per il comportamento sempre rispettoso verso la gente.
Grazie all’associazione anche se non sono riuscito a diventare un agente mi sento uno di loro.
Saluti e auguri di Buon Anno a tutta la Stradale.
Buon lavoro a tutti e continuate a dare il meglio di voi stessi.

Carlo De Nigris, Cremona

La Stradale di Gorizia ricorda l’Isp. Valentino Soprano

 
 

Si è spento il 16 ottobre scorso, l’Ispettore Principale della P.d.S. in quiescenza Valentino Soprano, lasciando nello sconforto e nel dolore i familiari e tutti quelli, colleghi ed amici, che ebbero modo di condividere con lui l’esperienza di vita lavorativa. Nato a Dogna (UD) il 3 agosto 1940, si arruolava l’1/9/1964 ed ha frequentato la S.A.G. di Roma. Al termine del corso veniva destinato al VII° Reparto Mobile di Senigallia permanendovi fino al 31/10/1966 quando frequentava, al C.A.P.S. di Cesena, il Corso di Specializzazione nei servizi di Polizia Stradale al termine del quale veniva destinato alla Sezione Polizia Stradale di Firenze e, poi, a quella di Genova. Nel luglio 1969 frequenta il corso per Sottufficiali presso la Scuola di Nettuno al termine del quale viene destinato al Distaccamento Polizia Stradale di Monfalcone (GO). Dopo aver frequentato l’11° Corso di specializzazione nei servizi di Polizia Stradale per sottufficiali al C.A.P.S. rientra al reparto, assumendone, nel settembre del 1973, il comando. Incarico che ricoprì ininterrottamente fino al luglio del 1992 con professionalità ed esperienza. Problemi di salute lo costringevano, suo malgrado, a lasciare la Specialità per andare a ricoprire incarichi di responsabilità presso il Commissariato P.S. di Monfalcone fino al 31/12/1995 quando andava in pensione. Uomo carismatico e, allo stesso tempo, estremamente disponibile con tutti, è stato un esempio lealtà e professionalità che la vita tormentata, troppo spesso pronta a fagocitarci, ha voluto portarci via. La sua morte è stata una grave perdita per i familiari, i colleghi e gli amici, che di lui hanno sempre apprezzato, oltre alle straordinarie doti di uomo serio e riservato, anche quello di fedele paladino del "Centauro alato" della Polizia Stradale, e proprio per questo è stato uno dei primi iscritti A.S.A.P.S. di questa provincia. Certi che il ricordo del caro Valentino rimarrà indelebile nel tempo, è con sincero affetto e commozione che i colleghi e coloro che lo hanno conosciuto, porgono alla moglie ed alla figlia, le più sentite condoglianze, alle quali unisco le mie personali.

 

Denis Del Torre
Referente Asaps
Sezione Polstrada, Gorizia

 
 
Lunedì, 24 Marzo 2003
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK