Domenica 25 Ottobre 2020
area riservata
ASAPS.it su
Salvataggi , Notizie brevi 01/08/2016

Maresciallo salva tre automobilisti

Pierpaolo Di Tizio, comandante della stazione carabinieri, non ha esitato a gettarsi nel canale in cui era finita l’auto

MIGLIARINO. Un gesto eroico, qualcosa che ricorderà per tutta la vita ma che soprattutto ricorderanno le tre persone alle quali ha salvato la vita. Il maresciallo Pierpaolo Di Tizio, comandante della stazione carabinieri di Migliarino, non ha esitato a gettarsi nel canale dove era nel frattempo finita un’autovettura con a bordo tre persone, due donne (di 72 e 54 anni) e un uomo (di 81 anni), e grazie anche all’aiuto di un ragazzo che si è fermato per aiutare i militari, ha letteralmente salvato la vita ai tre occupanti dell’autovettura.

I tre si trovano ora ricoverati all’Ospedale del Delta di Lagosanto, per fortuna nessuno dei tre si trova in pericolo di vita anche se hanno dovuto superare un pesante stato di choc. L’incidente, sulle cui cause sono in corso indagini da parte della compagnia di Portomaggiore e del Norm che è intervenuto anche per dare ausilio al maresciallo Di Tizio, è avvenuto ieri attorno alle 16,15 in via Nigrisoli, una strada che divide Migliarino da Ostellato e che in un tratto corre sotto la superstrada per il mare. L’auto con a bordo le tre persone, proprio per le cause che si stanno accertando, ha iniziato paurosamente a sbandare fino a terminare la sua corsa nel canale che scorre lateralmente alla strada.

Una situazione potenzialmente drammatica che avrebbe potuto avere ben altre, e più gravi, conseguenze. Sta di fatto che su quel tratto di strada transitava, in quel momento, una pattuglia dei carabinieri della stazione di Migliarino; i militari, notata la situazione e capitane la drammaticità, non hanno esitato ad intervenire tanto che, come sopra ricordato, lo stesso comandante della stazione di Migliarino, il maresciallo Pierpaolo Di Tizio è sceso dall’auto, si è gettato nell’acqua fangosa del canale e, una ad una, ha estratto e tratto in salvo le tre persone che erano incastrate tra le lamiere della vettura e che rischiavano di morire. Un ragazzo che stava passando in auto, Enea Mazzini, 27 anni, ha aiutato i militari e nel frattempo è giunto sul posto anche il rinforzo di una pattuglia del Nucleo Operativo Radio Mobile di Portomaggiore.

da lanuovaferrara.gelocal.it

 


Complimenti maresciallo per il suo generoso gesto. Complimenti anche al ragazzo 27enne che vi ha dato una mano per estrarre le 3 persone dall’auto. (ASAPS)

Lunedì, 01 Agosto 2016
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK