Sabato 15 Agosto 2020
area riservata
ASAPS.it su
Omicidio stradale 29/07/2016

Ardea, 17enne travolto ed ucciso da un'auto: arrestato il guidatore

Mirko De Pace ha perso la vita in sella al proprio scooter. Lo scontro con una Alfa 147 guidata da un 28enne trovato positivo al drug test e in carcere a Velletri per omicidio stradale
Mirko De Pace (foto profilo facebook)

Morire a 17 anni, sulla strada che lo stava portando verso la maggiore età. Una tragedia. Ardea è in lutto per la morte di Mirko De Pace, il giovane morto la sera del 27 luglio, alle 23:30 in via di Pratica di Mare. Una storia straziante. Mirko, che abitava a poca distanza da dove si è consumata la tragedia, stava tornando verso casa dopo aver prenotato il locale dove avrebbe festeggiato di lì a poco i suoi 18 anni.

L'INCIDENTE MORTALE - Terribile l'impatto fatale. Mirko, in sella al suo scooter Scarabeo Aprilia, si è scontrato con una Alfa 147 guidata da un ragazzo di 28 anni. Troppo violento lo scontro. Per Mirko i soccorsi sono stati inutili e il personale del 118 non ha potuto far altro che constatare il decesso. Il guidatore dell'Alfa, un 28enne di Ardea, si è fermato sul luogo dell'incidente.

LE INDAGINI - Dalla sera stessa, la Polizia Stradale di Albano ha fatto partire le indagini con i rilievi stradali e sottoponendo il 28enne, illeso nell'incidente, ai test di droga e alcool. L'esito degli esami trasmessi del policlinico di Tor Vergata è stato chiaro: positivo ai test. Ma c'è di più. Il 28enne, infatti, si era messo alla guida nonostante gli fosse stata revocata da tempo la patente.

OMICIDIO STRADALE - Compiute le formalità di rito, gli agenti della Polizia Stradale, su disposizione della Procura della Repubblica di Velletri, hanno quindi arrestato il 28enne di Ardea. L'accusa è di omcidio stradale. Il ragazzo è stato portato al carcere di Velletri. Si attende l'esito dell'esame autoptico sulla salma del 17enne.
 

Lorenzo Nicolini
romatoday.it


Un altro tremendo Omicidio stradale! (ASAPS)

Venerdì, 29 Luglio 2016
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK