Lunedì 30 Novembre 2020
area riservata
ASAPS.it su

Incidente in Guinea Bissau, muoiono due suore missionarie: cordoglio a Cisterna

Suor Romana e Suor Esperia due suore della comunità delle Adoratrici del Sangue di Cristo; collaboravano con l'Associazione Oltre i confini. Sindaco Della Penna: "La loro grande testimonianza di fede farà restare un segno indelebile nei cuori di tutti"

Lutto nella provincia pontina ed in particolare a Cisterna per la morte di due suore missionarie decedute in seguito ad un incidente stradale avvenuto nel pomeriggio di sabato 18 giugno in Guinea Bissau.

Si tratta di Suor Romana Sacchetti e Suor Esperia Sulis, entrambe di 77 anni, - la prima originaria di Sonnino e la seconda di Cisterna -, due suore della comunità delle Adoratrici del Sangue di Cristo, legate alla nostra provincia per le origini e per l'impegno sul territorio e in particolare con Cisterna grazie al filo creato dall'Associazione Oltre i confini fra l'Italia e i villaggi africani.

Cordoglio è stato espresso dal sindaco di Cisterna e presidente della Provincia, Eleonora Della Penna, per la “triste notizia” della morte delle due suore rimaste vittime di un “incidente stradale, mentre andavano all'ordinazione sacerdotale di un confratello, Suor Romana e Suor Esperia” e che “ci hanno lasciato, nel pieno del servizio missionario".

"La loro grande testimonianza di fede - prosegue Della Penna - farà restare un segno indelebile nei cuori di tutti noi che le abbiamo conosciute, per il lavoro umile e quotidiano nel voler costruire la pace.

Il mio cordoglio e quello di tutta l'amministrazione, sia Comunale di Cisterna che provinciale, va alla Comunità delle Suore del Preziosissimo Sangue e alle famiglie di Suor Romana e Suor Esperia”.

da latinatoday.it


Si allunga purtroppo l’elenco degli italiani morti in incidenti stradali all’estero.
Secondo l’Osservatorio  il Centauro – ASAPS sugli Incidenti degli italiani all’estero nel 2015 (record negativo) in 47 incidenti (+88%) hanno perso la vita 60 connazionali (+82%). Nel 2014 le vittime per incidenti all’estero erano state 33 in 25 incidenti.
Le cause i viaggi per lavoro o per vacanza. Diversi anche i religiosi e missionari. (ASAPS)

Martedì, 21 Giugno 2016
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK