Lunedì 27 Settembre 2021
area riservata
ASAPS.it su
Corte di Cassazione 13/06/2016

Alcoltest: non basta la curva di Widmark per la condanna
da altalex.com

(Cass. Pen., sez. IV, 09 maggio 2016, n. 19176)

Non è sufficiente la c.d. curva di Widmark, secondo cui la concentrazione dell'alcol nel sangue raggiunge il picco a 60 minuti dal momento dell'assunzione, per smentire i risultati dell'alcoltest avvenuto a due ore dal fatto. E' quanto emerge dalla sentenza della Quarta Sezione Penale della Corte di Cassazione del 9 maggio 2016, n. 19176...

>Continua a leggere su altalex.com

da altalex.com


“Essendo noto che, secondo quanto stabilito dalla c.d. curva di Widmark, la concentrazione di alcol, in andamento ascendente tra i 20 e i 60 minuti dall'assunzione, assume un andamento decrescente dopo aver raggiunto il picco massimo di assorbimento in tale intervallo di tempo, non vi sarebbe stato dubbio che i dati, attestanti l'andamento decrescente del tasso alcolemico presenti nell'organismo dell'imputato, e risultati di poco inferiori a 1,50 g/l, abbiano corroborato uno stato di ebbrezza alcolica, al momento della guida, più grave di quella effettivamente accertata con l'etilometro.” (ASAPS)
 

Lunedì, 13 Giugno 2016
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK