Martedì 25 Giugno 2019
area riservata
ASAPS.it su

DATI PROVVISORI INCIDENTI STRADALI 2015 ANTICIPATI A LUGLIO: BUONE NOTIZIE DA ISTAT

di Luigi Altamura*
Foto Argnani© - Archivio Asaps

Grazie allo sforzo di Istat, con il coinvolgimento di Aci, nel prossimo mese di luglio saranno comunicati i dati provvisori relativi al numero di incidenti stradali con lesioni, feriti e decessi avvenuti sulle strade italiane nell'anno 2015. Una fotografia più dettagliata della situazione della sicurezza stradale nel nostro Paese, non più come "stima preliminare" ma come "dato provvisorio" vero e proprio, con la raccolta di dati provenienti da tutti gli organi di polizia stradale impegnati nelle 24 ore per i rilievi.

Le importanti informazioni serviranno ad analizzare quanto accaduto lo scorso anno sulle strade italiane.
La richiesta di avere in anticipo i dati, rispetto al consueto mese di novembre quando seguirà il consueto report dettagliato ACI-Istat, deriva dai bisogni informativi di addetti ai lavori, stakeholder vari e rappresentanti politici.

Ricordiamo che la raccolta dati sull'infortunistica stradale in Italia è anche momento di criticità a causa delle difficoltà, soprattutto delle Polizie Locali, di trasmettere tempestivamente e in modo corretto le informazioni, a differenza della Polizia Stradale e dell'Arma Carabinieri che gestiscono in modo centralizzato ogni informazione su data-base unificati. Ma anche su questo aspetto le Polizie Locali, grazie agli interventi delle Regioni, hanno migliorato nel corso degli anni l'attività di trasmissione.

L'anticipo della data, proprio a ridosso dell'esodo estivo 2016 con il maggior numero di veicoli in circolazione, potrà solo far riflettere tutti gli utenti della strada su quanto accaduto lo scorso anno.
Vi terremo informati.
 
 
* Comandante Corpo Polizia Municipale Verona 


Un grazie ad Istat per lo sforzo che verrà realizzato, nella speranza che i dati siano positivi nell'anno che ha preceduto l'introduzione dell'omicidio stradale. E che poi migliorino ancora.  (ASAPS)

Venerdì, 06 Maggio 2016
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK