Venerdì 18 Giugno 2021
area riservata
ASAPS.it su
Editoriali 28/09/2015

GIUSTIZIA AMERICANA PER ALICE
L’OMICIDA CHE LA TRAVOLSE E UCCISE MENTRE ERA IN LUNA DI MIELE E POI SCAPPO’, RIMARRA’ IN CARCERE PER UN MINIMO DI 42 ANNI FINO ALL’ERGASTOLO.
E’ LA GIUSTIZIA USA BELLEZZA!! IN ITALIA ANCHE CON UN OMICIDIO VOLONTARIO STRADALE NE AVREBBE PRESI UNA DECINA (SE GLI ANDAVA MALE). (ASAPS)

“L'italiana 32enne Alice Gruppioni (foto), imprenditrice di Bologna in luna di miele con il marito Chirstian Casadei, cesenate. Dopo essere stata travolta, Alice venne trascinata, sotto gli occhi atterriti del marito, per alcuni metri. Morì sul colpo e altre 17 persone rimasero ferite. E' una sentenza dura, quella stabilita dai giudici della Superior Court di Los Angeles: passerà infatti in carcere un minimo di 42 anni fino all'ergastolo: Campbell, nel chiedere clemenza per le sue azioni, non ha mostrato di riconoscere a sufficienza il livello di responsabilità per il crimine commesso.”

Resto del Carlino

>Alice Gruppioni, condannato a 42 anni di carcere l'investitore
La 32enne morì a Los Angeles mentre era in viaggio di nozze. Ora Campbell rischia l'ergastolo

Lunedì, 28 Settembre 2015
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK