Giovedì 08 Dicembre 2022
area riservata
ASAPS.it su

Francia, “contro il contromano” arrivano dispacci radio e sistemi integrati di pannelli
Ogni anno, Oltralpe, circa 400 eventi: 5,4% dei morti e 4,5% degli incidenti mortali
In Italia, il sistema è già parzialmente in funzione e i risultati – comunque – si vedono

Foto da nationspresse.info

(ASAPS) PARIGI, 29 Luglio 2015 – Mentre sul contromano in  autostrada si fanno tante chiacchiere (ma stavolta non è il caso dell'Italia), i francesi sono passati all'azione. Per fronteggiare i circa 400 contromano autostradali accertati in media ogni anno sulle autostrade d'Oltralpe, che provocano il 5,4% delle vittime totali e il 4,5% degli incidenti mortali, gli esperti dell'ASFA – l'associazione delle società autostradali concessionarie (che corrisponde in Italia all'AISCAT) – hanno messo a punto un sistema integrato in grado di “détecter” i veicoli contromano e di avvertire immediatamente l'utenza in transito nel tratto a rischio. Come funziona? Semplice: quando nelle sale operative giungono segnalazioni di veicoli contromano, l'Isoradio francese, Infotraffic 107.7 – una rete di emittenti isofrequenziali ma che a differenza del canale italiano lavora per zone – dirama un dispaccio di allarme dedicato e destinato ai veicoli che percorrono il tratto. Nello stesso momento il reticolo di pannelli a messaggio variabile rimbalzano il segnale di pericolo e invitano i conducenti a rallentare, aumentare le distanze di sicurezza e se necessario a fermarsi. In Italia, il numero di contromano accertati dall'ASAPS, ha raggiunto nel 2014 i 337 episodi (di cui 150 in strade a carreggiate separate), con 29 vittime e 251 feriti.

In Italia, il sistema è probabilmente più evoluto: già da molto tempo, infatti, proprio in considerazione del lavoro che l'ASAPS aveva fatto con il suo osservatorio sul Contromano, le società concessionarie – Autostrade per l'Italia in testa – hanno rafforzato la segnaletica in prossimità di svincoli, corsie di decelerazione e accelerazione ed aree di servizio. Più o meno contemporaneamente, ma è comunque storia di anni fa, Isoradio ha iniziato a diramare segnalazioni di allarme in sostanziale contemporanea con le telefonate al 113, mentre non è più insolito incappare in messaggi sui pannelli a messaggio variabile disseminati su tutta la rete autostradale del nostro Paese. Insomma, per una volta tanto, siamo arrivati prima noi. (ASAPS)


ECCO COME SI ATTIVANO  I FRANCESI PER BLOCCARE I CONTROMANO IN AUTOSTRADA. (ASAPS)


Mercoledì, 29 Luglio 2015
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK