Martedì 22 Settembre 2020
area riservata
ASAPS.it su

30 MORTI MOLTO SILENZIOSI!! RECORD DI VITTIME DEGLI ULTIMI TRE ANNI NEL TERZO FINE SETTIMANA DI LUGLIO, MA E’ PASSATO INOSSERVATO...

Lo scontro tra un'auto contromano e una moto sul Bus del Vela, dove ha perso la vita una coppia di centauri - Foto da trentinocorrierealpigelocal.it

30 morti in 749 incidenti sulle strade in un fine settimana e con i soli dati forniti dal Ministero dell’Interno relativi ai rilievi della Polizia Stradale e dei Carabinieri a cui poi andranno aggiunti tutti i rilievi delle Polizie Locali! Ma lo sapevate? Qualcuno ve lo ha detto in qualche telegiornale o giornale radio? No vero?  Allora ad informarvi e ad informare gli organi di stampa a cui interessa ci pensa l’ASAPS.
Vi forniamo anche qualche dettaglio: 10 vittime avevano meno di 30 anni. Gli incidenti mortali che hanno coinvolto veicoli a due ruote sono stati 11, pari al 40,7% dei 27 incidenti mortali.
13 incidenti mortali, pari al 48%, sono derivati da perdita di controllo del veicolo da parte del conducente.
Sono stati 10 gli incidenti mortali con 12 vittime  avvenuti nelle ore notturne, quelle che vanno dalle 22 alle 06 del mattino. Nei 749 incidenti oltre ai 30 morti  si sono contati poi anche 602 feriti. Nello stesso week end dello scorso anno le vittime furono invece 12 e i feriti furono 552.
Già nel primo semestre del 2015 i dati degli incidenti del fine settimana non erano stati positivi. Stesso numero di vittime 396 come nel 2014, anche se si è segnalato un calo dei decessi fra i giovani sotto i 30 anni -12,8%, ma sono cresciuti gli schianti mortali di notte + 22,7%. Sono anche tornate crescere le vittime degli incidenti su veicoli a due ruote +4,2%.
Come al solito siamo fra i primi ad accorgerci che i conti non tornano. Per niente.
Questo 2015 comincia far segnare dati sugli incidenti stradali che ci preoccupano molto. Emerge una inversione di tendenza rispetto ai dati positivi dei 3 anni precedenti. Vanno analizzate le cause. La ripresina economica che ha fatto tornare ad aumentare il traffico? Il tempo bello che ha fatto aumentare la mobilità nei week end e soprattutto le escursioni dei veicoli a due ruote? La continua  messa in discussione dei controlli con etilometro e autovelox? Il calo dei controlli stessi su strada? L’uso ormai sistematico del cellulare? Lo sforamento nelle ore di guida dei veicoli pesanti? Cosa sta succedendo? (ASAPS)


I CONTI NON TORNANO! (ASAPS)

 

 

 

>INCIDENTI DEL FINE SETTIMANA NEL PRIMO SEMESTRE 2015.
STESSO NUMERO DI VITTIME 396, CALANO I DECESSI FRA I GIOVANI -12,8%, MA CRESCONO GLI SCHIANTI MORTALI DI NOTTE +22,7%.
PREOCCUPANTE IL DATO DELL'ULTIMO WEEK-END DI GIUGNO CON 26 MORTI.
QUASI IL 40% DEI MORTALI DERIVA DA PERDITA DEL CONTROLLO DEL VEICOLO
SUBITO UNA CAMPAGNA ANCHE PER IL CONTRASTO DEL CELLULARE ALLA GUIDA

Martedì, 21 Luglio 2015
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK