Giovedì 06 Agosto 2020
area riservata
ASAPS.it su

Ministero delle infrastrutture e dei trasporti
Quesito in ordine all'applicazione dell'articolo 3 del decreto del Ministero dei trasporti, di concerto con il Ministero dell'interno, 15 agosto 2007, di attuazione dell'articolo 3, comma 1, lettera b), del decreto legge 3 agosto 2007, n.117, recante disposizioni urgenti modificative del codice della strada per incrementare i livelli di sicurezza nella circolazione.

(Prot n. 2071 del 6 maggio 2015

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI
Dipartimento per i trasporti la navigazione ed i sistemi informativi e statistici
Direzione Generale per la Sicurezza Stradale
Divisione 2

Prot. n. 2071

Roma, 6 maggio 2015

 

                                                                                                                           Indirizzi… omissis

OGGETTO: quesito in ordine all'applicazione dell'articolo 3 del decreto del Ministero dei trasporti, di concerto con il Ministero dell'interno, 15 agosto 2007, di attuazione dell'articolo 3, comma 1, lettera b), del decreto legge 3 agosto 2007,n .117, recante disposizioni urgenti modificative del codice della strada per incrementare i livelli di sicurezza nella circolazione.

 

 

 

      Il DM 15 agosto 2007 tratta delle modalità di segnalamento delle postazioni di rilevamento della velocità sulla rete stradale ed all’art. .3 chiarisce che tale segnalamento non è previsto nel caso di rilevamento della velocità in maniera dinamica. Più puntualmente l'art. 3 così recita: “Le disposizioni degli articoli 1 e 2 non si applicano per i dispositivi di rilevamento della velocità installati a bordo di veicoli per la misura della velocità in maniera dinamica, ovvero "ad inseguimento”.
     In evasione di richieste analoghe al quesito posto, questo Ufficio ha sempre espresso parere che per modalità dinamica non si deve intendere solo l'inseguimento ma anche le altre modalità di accertamento eseguite con il veicolo pattuglia in movimento, cioè veicolo a fianco del bersaglio o nel senso di marcia opposto, nel rispetto delle norme sulla riservatezza e di quanto espressamente previsto dal paragrafo 6.4, parte I, della circolare del Ministero dell'Interno 14 agosto 2009, n.300/A/10307/09/144/5/20/3, recante “Direttiva per garantire un'azione coordinata di prevenzione e contrasto dell'eccesso di velocità sulle strade”. …


> Leggi il testo integrale del parere.

 

Sabato, 18 Luglio 2015
stampa
Tag: Circolari.
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK