Lunedì 09 Dicembre 2019
area riservata
ASAPS.it su

Ministero dell'Interno
Quesito - autoveicoli destinati al soccorso stradale. Interpretazione art. 2, par. 1 lett. a) del Regolamento (CE) n. 561/2006

(Circ. n. n. 300/A/3757/15/124161/13/1 del 18 maggio 2015)

 


Ministero dell'Interno
Direzione Centrale per la Polizia Stradale, Ferroviaria, 
delle Comunicazioni e per i Reparti Speciali della Polizia di Stato
Servizio Polizia Stradale

Prot . n. 300/A/3757/15/124161/13/1

Indirizzi … omissis

Roma, 18 maggio 2015

OGGETTO: Quesito - autoveicoli destinati al soccorso stradale. Interpretazione art. 2, par. 1 lett. a) del Regolamento (CE) n. 561/2006.




            Si fa riferimento alla nota n. 14-21156. Rep. 220.15 del 27.11.2014, concernente l'oggetto.
            I veicoli destinati al soccorso stradale (c.d. carri attrezzi) sono, di regola, immatricolati come autoveicoli per uso speciale. Si tratta di veicoli muniti permanentemente di speciali attrezzature e adibiti prevalentemente al trasporto proprio, sui quali possono essere trasponati persone e cose connesse alla destinazione d'uso delle attrezzature.
            In altri termini, i veicoli ad uso speciale, in ragione della specifica attrezzatura che li caratterizza, sono destinati ad un particolare e ben definito uso che non consente il trasporto di merce. Infatti, tali veicoli non hanno una portata, se non fittizia ai fini fiscali, …


> Leggi il testo integrale della risposta


 

Lunedì, 18 Maggio 2015
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK