Sabato 26 Settembre 2020
area riservata
ASAPS.it su

Scoppia la gomma in autostrada. Scendono a controllare: uccisi dal tir

Due vittime, un bergamasco e un albanese. Un terzo si è salvato. Tornavano dal lavoro
L’incidente fra Trezzo e Capriate, prima delle 18. Distrutta la Hyundai Jazz sulla quale viaggiavano le due vittime

Erano appena scesi a controllare la gomma dell’auto che avevano sentito esplodere, quando un tir che viaggiava in prima corsia li ha travolti e uccisi. Due automobilisti sono morti, pochi minuti prima delle 18 di lunedì 6 luglio, lungo la A4, fra Trezzo d’Adda e Capriate, in direzione Venezia. Si tratta di Giovanni Balestra, 58 anni, di Suisio, e di Kaciza Akil, un albanese di 30, carpentieri, che tornavano dal lavoro e viaggiavano su una Hyundai Jazz completamente distrutta. Altre due persone sono rimaste ferite in maniera non grave: il camionista e un 25enne anche lui albanese che era a bordo dell’auto. Si è salvato perché è sceso sul lato destro e non si è mosso. È stato trasportato in ospedale in stato di choc. 

>FOTO -  Si fermano per la gomma scoppiata: uccisi da un tir

Sul luogo della tragedia, poco dopo l’uscita di Trezzo, la polizia stradale di Seriate e i vigili del fuoco sia da Milano sia da Bergamo. L’investitore si è fermato a prestare i primi soccorsi. Per i due automobilisti travolti, però, non c’è stato nulla da fare, sono morti sul colpo. Ancora da chiarire l’esatta dinamica e soprattutto la posizione dell’auto. Dai primi rilievi sembra che fosse in corsia d’emergenza e che i due si siano sporti in prima.

da bergamo.corriere.it


REPORT ASAPS DEI TRAVOLTI SULLE AUTOSTRADE E SUPERSTRADE
Nei primi 5 mesi del 2015 secondo l’Osservatorio il Centauro – ASAPS sono stati già 31 gli episodi di automobilisti o passeggeri travolti in autostrada o superstrada nei quali hanno perso la vita 17 persone e 63 sono rimaste ferite.
15 dei 31 episodi (48%) hanno riguardato proprio conducenti che avevano forato, o avevano avuto un guasto alla vettura o erano rimasti senza carburante.
Nel 2014 gli episodi sono stati complessivamente 51, di cui 26 nelle autostrade e 25 nelle superstrade nei quali hanno perso la vita 33 persone e 53 sono rimaste ferite.
In 26 dei 51 episodi (51%) sono rimasti coinvolti conducenti che avevano forato, o avevano avuto un guasto alla vettura o erano rimasti senza carburante. 13 i pedoni che camminavano sulla rete autostradale, 12 episodi hanno riguardato  superstiti di precedenti incidenti. (ASAPS)
 

Martedì, 07 Luglio 2015
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK