Domenica 29 Marzo 2020
area riservata
ASAPS.it su

SOCCORSO STRADALE E TRASPORTO VEICOLI
- USO E ABUSO -

di Franco MEDRI* e Maurizio PIRAINO**
Foto di repertorio dalla rete

Gli autoveicoli per il soccorso stradale (cosiddetti «carri-attrezzi»), adibiti al soccorso o alla rimozione di veicoli in avaria o dei veicoli in sosta che costituiscono intralcio alla circolazione stradale, classificati come «autoveicoli per uso speciale» ai sensi dell’art. 203, comma 2, lettera i) del Regolamento di esecuzione e di attuazione del Codice della Strada, sono esenti dalle norme della Legge 6 giugno 1974, n. 298 (art. 30, comma 2, lettera d), qualunque sia la loro massa complessiva a pieno carico purché siano effettivamente destinati ed utilizzati esclusivamente per lo svolgimento di tale specifica attività in base alla quale sono stati così immatricolati.
Sulla relativa carta di circolazione, infatti, è espressamente indicato che tali veicoli non rientrano nel campo di applicazione della citata Legge n. 298/74.

>LEGGI L'ARTICOLO


Ecco un argomento di grande interesse per i soci e che solleva spesso dubbi  interpretativi. (ASAPS)

 

 

Lunedì, 06 Luglio 2015
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK