Giovedì 05 Dicembre 2019
area riservata
ASAPS.it su

Viareggio un week end all’insegna dell’alcol
Camionista alla guida sulla A12  con 2,59 di alcolemia, ma la Polizia Stradale disinnesca la “mina viaggiante”

Bloccati poi altri tre conducenti per guida in stato di ebbrezza con tasso alcolemico superiore a 0,80: una signora brasiliana di 39 anni, residente a Pisa; un calciatore di Lega Pro di 20 anni e un 25enne
Foto Coraggio - archivio Asaps

(ASAPS) Non ci sembra per niente esagerato definire il Weekend appena trascorso molto  impegnativo per la Polizia Stradale della Sottosezione di Viareggio, a giudicare dai risultati  soprattutto sulla costa e nei tratti autostradali della bretella e della A12 tra Livorno e Sarzana.
In particolare nella notte tra sabato e domenica, intorno alle 2, una pattuglia della Sottosezione di Viareggio in transito all'interno dell'area di servizio Versilia Est, ha notato il conducente di un autoarticolato che si stava mettendo in marcia per immettersi sulla carreggiata nord dell'A12. Il camion, però, aveva uno pneumatico scoppiato e perdeva parte del carico costituito da scatole di scarpe.

La pattuglia fortunatamente  è riuscita a fermare il mezzo pesante prima che entrasse in A12, scongiurando conseguenze immaginabili per la sicurezza in quel tratto di autostrada. Infatti il conducente, un 39enne di origine rumena, conducente per conto di una ditta abruzzese, è stato sottoposto all'alcoltest che ha fatto segnare un picco di 2,59 g/l mentre – è noto - il limite consentito per gli autisti professionisti è pari a 0. Al conducente è stata quindi ritirata la patente di guida ed è stato denunciato per la guida in stato di ebbrezza.
Sempre nella notte fra sabato e domenica una pattuglia della Stradale, durante un posto di controllo all'uscita del casello autostradale di Viareggio, ha denunciato altre tre persone per guida in stato di ebbrezza con tasso alcolemico superiore a 0,80 g/l: una signora brasiliana di 39 anni, residente a Pisa; un calciatore di Lega Pro di 20 anni e un 25enne. Anche in questi casi i soggetti sono stati denunciati per guida in stato di ebbrezza, in quanto presentavano un tasso che variava tra 1,01 e 1,24. Livelli di alcol più bassi, ma condizioni sempre di assoluto rischio. (ASAPS)


Ecco quanto sono importanti i servizi di contrasto all’alcol e droga nel fine settimana, ma non solo! (ASAPS)

Martedì, 09 Giugno 2015
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK