Sabato 01 Ottobre 2022
area riservata
ASAPS.it su
Editoriali 04/05/2015

AMORE A TEMPO DETERMINATO

Quando un Paese “ama” la sua polizia solo quando questa fronteggia e cerca di contenere i NO EXPO, i NO GLOBAL, o i NO TAV, o ancora quando la sua polizia fronteggia e cerca di contenere tifoserie scalmanate e violente (purché siano dell’altra squadra), o quando interviene per proteggere i nostri beni da rapine, furti e reati predatori, ma beni che però siano nostri, nostri... quello è un Paese con un grosso deficit di amore per se stesso, un paese anaffettivo di fatto e con un futuro pericoloso.


No si può sostenere e “amare” le forze di polizia solo a tempo determinato.
Sarebbe necessaria una ricostruzione dei rapporti con chi in divisa (e umiliato in tutto) sta in prima linea a difenderci. La prima forza di un esercito è la fiducia è il morale e da molti anni in Italia questo esercito della sicurezza lo stiamo minando. O si cambia o si rischierà l’imbarbarimento totale e prima o poi le conseguenze busseranno alla nostra porta. E a quella della politica opportunista.


Giordano Biserni ASAPS
 



NO EXPO E NO TUTTO!! GIU’ LE MANI DA MILANO!
Stavolta Milano ha dato una risposta compatta e forte per i NO EXPO e NO TUTTO, per un po’ sarà bene che questi vandali professionisti stiano alla larga dalla capitale morale d’Italia, ma c’è voluta la reazione della gente per bene che ha risposto con fermezza. La politica invece balbetta. Questa volta i difensori ad oltranza dei chiunque manifesti (è un diritto!) anche usando violenza assurda (è un reato!) hanno perso la favella. Meno male, una volta tanto! (gb ASAPS)

Lunedì, 04 Maggio 2015
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK