Mercoledì 08 Febbraio 2023
area riservata
ASAPS.it su
Omicidio stradale , Pirateria ,... 26/03/2015

Cittadinanza onoraria ai genitori dei quattro francesi uccisi da un automobilista ubriaco e in contromano nel 2011

La proposta arriva dal sindaco di Alessandria nel giorno del presidio dei famigliari delle vittime che chiedono pene più severe e l’istituzione dell’omicidio stradale colposo
In primo piano la Vespa di Simone Alcuri, ucciso a 17 anni da un automobilista di poco più grande di lui e conservata dai genitori nel garage di casa

C’erano anche Christine Lorin e Juan Claude, i genitori dei quattro ragazzi francesi uccisi da Ilir Beti il 13 agosto del 2011 mentre guidava contromano e ubriaco sull’A26, ed Ezio Bressan, papà di Alessandro che sull’A21 hanno perso la vita a 20 anni nel 2009. E c’era Giacomo Alcuri, padre di Simone travolto a 17 anni mentre rincasava a Casale con la Vespa dopo una serata di balli latino americani il 7 agosto del 2011. Toccante la sua amarcord: ha preso la tromba e ha suonato «il silenzio» in piazza Libertà per ricordare tutte le vittime della strada.  

L’appuntamento era oggi pomeriggio davanti alla prefettura, in contemporanea con altre 28 piazze d’Italia per sollecitare l’istituzione del reato di omicidio stradale colposo. E proprio ieri il sindaco di Alessandria, Rita Rossa ha proposto, durante l’incontro con il prefetto Romilda Tafuri, di dare la cittadinanza onoraria ai genitori dei francesi: l’idea dovrà essere valutata da un consiglio comunale congiunto con il Comune di Rocca Grimalda, borgo dove avvenne l’incidente. 

di Miriam Massone
da lastampa.it


Un bel gesto del sindaco di Alessandria, cara Marie Maggio, cari amici francesi, saremo  felici se vi verrà concessa! Siete gente che merita tanta stima per la forza e il coraggio e la civile determinazione che dimostrate. Un abbraccio dall'ASAPS tutta. (Giordano Biserni ASAPS)

Giovedì, 26 Marzo 2015
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK