Domenica 19 Settembre 2021
area riservata
ASAPS.it su

Applicazione delle sanzioni — Notifica del verbale di accertamento — Delegabilità a poste italiane s.p.a..

(Cass. Civ., Sez. II, 26 novembre 2013, n. 26431)

In tema di sanzioni amministrative per violazioni del codice della strada, la notificazione del verbale di accertamento delegata dal Comune a Poste Italiane s.p.a. è nulla, avuto riguardo al combinato disposto degli artt. 200 del divo 30 aprile 1992 n. 285, e 385 del d.p.r. 16 dicembre 1992, n. 495, ove la delega non concerna attività meramente esecutive (stampa, imbustamento e consegna), ma anche attività di “personalizzazione” della modulistica, in base alla tipologia dei verbali, tramite adempimenti implicanti la compartecipazione del soggetto privato alla formulazione del verbale di contestazione, sulla scorta delle risultanze del verbale di accertamento rimessogli in formato digitale dall’ufficio dell’organo accertatore.

Martedì, 26 Novembre 2013
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK