Domenica 28 Novembre 2021
area riservata
ASAPS.it su

Guida - Nozione.

(Cass. Pen., Sez. IV, 31 dicembre 2010, n. 45898)

La condotta di “guida” di un veicolo che per l’integrazione della fattispecie criminosa di guida in stato di ebbrezza richiede una specifica abilitazione e soggiace a minuta regolamentazione, consiste nell’esercizio della facoltà umana di controllo e di dominio di un veicolo semovente, in modo che il soggetto che guida sia in grado di utilizzare adeguatamente gli strumenti che determinano il moto e la stasi e di contenere l’utilizzo di tali strumenti entro le regole specifiche che disciplinano e limitano la circolazione e le regole generali di prudenza, perizia e diligenza, (Fattispecie nella quale la Corte ha ritenuto che non costituisse “guida” la condotta dell’imputato che, in stato d’ebbrezza, spingeva in strada il proprio ciclomotore a mano perché non funzionante).

Venerdì, 31 Dicembre 2010
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK