Martedì 20 Agosto 2019
area riservata
ASAPS.it su
Notizie brevi 30/12/2014

Provocò un incidente: si toglie la vita; nello scontro era morto un giovane rapper
Osservatorio il Centauro – ASAPS: sono stati 13 gli episodi nel 2013, 10 suicidi e 3 tentati suicidi a seguito di gravi incidenti stradali personali o a un familiare o a seguito di sanzioni contestate su strada con ritiro della patente spesso per guida in stato di ebbrezza. Diciotto fra tentativi e suicidi anche nel 2014.

Pistoia, 29 dicembre 2014 - "Non ce la faccio più ad andare avanti": queste le uniche parole lasciate su un biglietto ai familiari prima di togliersi la vita. Aveva 34 anni ed abitava a Quarrata, il giovane che stamani intorno alle 8 è stato trovato morto nel bagno di casa dai suoi genitori. A segnare la sua giovane vita era stato certamente l'incidente accaduto il primo novembre scorso: con la sua Golf aveva tamponato sull'A1 un'altra auto, uccidendo un giovane musicista di 26 anni di Empoli, Nino Buscaino. Dopo lo scontro era fuggito senza prestare soccorso. Rintracciato dalla Polstrada, era stato arrestato con le accuse di omicidio colposo e omissione di soccorso.

Era rimasto ai domiciliari fino al 24 novembre. Il giovane era stato protagonista l'anno scorso di un altro episodio, dopo il quale gli era stata sospesa la patente: fermato per un controllo, dopo aver consegnato i documenti, aveva inserito la retromarcia per fuggire, investendo un poliziotto. Il giovane ha scelto di uccidersi col monossido di carbonio: ha isolato la stanza del bagno e ha poi atteso l'effetto letale delle esalazioni di un braciere acceso. I sanitari del 118 e della Misericordia di Agliana, intervenuti tempestivamente, hanno tentato di rianimarlo, ma inutilmente.



da lanazione.it


Un fenomeno sempre più frequente e preoccupante. (ASAPS)

Martedì, 30 Dicembre 2014
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK