Sabato 04 Luglio 2020
area riservata
ASAPS.it su
NEWS CONTROMANO 22/12/2014

Torino: contromano in tangenziale, muore pensionato. Due feriti

Le pattuglie della polizia non sono riuscite ad arrivare in tempo per evitare l'incidente. La moglie della vittima è grave, non sono invece preoccupanti le condizioni del conducente dell'altro veicolo coinvolto. Probabilmente l'errore è stato dovuto alla scarsa visibilità per nebbia

Ha imboccato contromano la tangenziale Nord e ha provocato un frontale con un'altra auto. Un pensionato di 76 anni, è morto nell'incidente, ieri sera intorno alle 23. Ferita in modo grave anche la moglie. La vittima si chiama Adriano Sacco, originario del cuneese, abitava a Torino in zona Parella e ieri sera stava tornando a casa con la moglie di 82 anni.


L'anziano era alla guida e, forse anche per colpa della nebbia, ha imboccato la tangenziale contromano.  Secondo una prima ricostruzione della polizia stradale di Torino si sarebbe immesso all'altezza di corso Giulio Cesare in direzione Aosta. Poi, arrivato a Settimo, si sarebbe accorto di essere nella direzione sbagliata  e avrebbe fatto inversione per tornare verso Torino, non rendendosi più conto di essere in tangenziale.

Molti automobilisti si sono accorti della Fiat Marea che sfrecciava al contrario e alla centrale di polizia sono arrivate decine di segnalazioni. Nei pochi minuti che sono serviti alle pattuglie per raggiungerlo però, l'anziano si è scontrato con un'Audi che viaggiava in direzione Milano. L'incidente è avvenuto tra il casello di Falchera e lo svincolo di Caselle. Alla guida dell'Audi c'era un ragazzo un albanese di 29 anni, residente ad Arona. E' rimasto ferito ma non è grave. L'auto è stata completamente distrutta ma l'impatto ha risparmiato gran parte dell'abitacolo salvandogli la vita.  Anche lui stava guidando per tornare verso casa.

Per Sacco, invece, non c'è stato nulla da fare. Quando i vigili del fuoco lo hanno estratto dalle lamiere era già morto. La moglie è stata trasporta all'ospedale Giovanni Bosco. Le sue condizioni sono grav. La prognosi riservata. La tangenziale è rimasta chiusa in quel tratto, fin verso le 2 di  notte per permettere alla polizia stradale di effettuare i rilievi necessari e per ripulire la strada dai resti delle due auto distrutte.

 

di Carlotta Rocci
da repubblica.it

Lunedì, 22 Dicembre 2014
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK