Martedì 17 Maggio 2022
area riservata
ASAPS.it su

Grave incidente sul raccordo di Reggio, morta una bambina
Due pedoni travolti e uccisi sulla statale 106

Un’auto ha investito due persone che sono morte sul colpo. In serata alle porte della città, un altro incidente ha provocato la morte di una bambina

Un incidente mortale è avvenuto ieri sera sul raccordo autostradale di Reggio Calabria, all’altezza dello svincolo di via cardinale Portanova. Per cause non ancora accertate, l’auto su cui viaggiavano una donna e la sua bambina, è andata fuori controllo, impattando con un’altra macchina. La bambina, di 10 anni, sarebbe stata sbalzata fuori dall’auto dopo l’impatto, morendo sul colpo. La mamma invece è ricoverata in gravi condizioni. Due le auto coinvolte nell’incidente: uno dei veicoli si è ribaltato, l’altro è finito di traverso sul guardarail.

Altre due persone sono morte in un altro incidente stradale verificatosi nel pomeriggio di ieri sulla statale 106 all’altezza del bivio di Roghudi, nell’area grecanica della provincia di Reggio Calabria. Stavano attraversando la strada e sono stati travolti da un’auto, una Fiat Panda di colore bianco.

Le due vittime, di 48 e 65 anni, sono entrambi uomini di nazionalità marocchina. La zona nella quale è avvenuto l’incidente è al buio, in prossimità di un sottopasso. L’impatto è stato violentissimo, tanto da far accartocciare il cofano dell’auto, guidata da G.S.. Per cercare di evitare i pedoni ha provato a spostarsi sulla sinistra invadendo anche l’altra corsia di marcia, ma è stato inutile. Sulla vettura viaggiavano due giovani fidanzati di 20 e 24 che hanno riportato alcune escoriazioni e sono stati condotti al pronto soccorso di Melito Porto Salvo.

 

da approdonews.it

 


E’ il 60° bambino morto da inizio anno. Dice l’articolo che la bambina, di 10 anni, è stata sbalzata fuori dalla macchina. Tante le legittime domande. (ASAPS)

 

Giovedì, 27 Novembre 2014
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK