Giovedì 11 Agosto 2022
area riservata
ASAPS.it su
Pirateria , Notizie brevi 30/10/2014

Jesolo, investe due pedoni e sperona i carabinieri: pirata fugge

Lo schianto verso le 16 di mercoledì lungo la strada della località balneare. Traffico bloccato. Il conducente sarebbe scappato subito dopo

Scene da far west poco dopo le 16 di mercoledì in via Ca' Gamba a Jesolo. Il traffico si è subito bloccato a causa dell'investimento di due persone. Non è ancora chiara la dinamica dell'accaduto: come spesso accade in questo genere di eventi le testimonianze piovono copiose, e non sempre combaciano. La prima segnalazione ai soccorsi arriva per un possibile investimento dei carabinieri, in borghese. A quel punto l'ipotesi più gettonata era che si trovassero fermi a lato strada per un posto di controllo.

La ricostruzione, però, appariva molto lacunosa: i primi rilievi delle forze dell'ordine infatti avrebbero indicato una dinamica molto diversa. Lo schianto si sarebbe registrato al termine d un inseguimento finito male. I delinquenti in fuga su un'alfa Romeo 147 di colore rosso (tre a bordo) e l'auto civetta dei militari dell'Arma alle loro calcagna. A un certo punto, all'inizio di via Ca' Gamba, la manovra in extremis dei fuggitivi. Che speronano l'auto dei carabinieri, con ogni probabilità in retromarcia, per poi scappare. Nel momento in cui il conducente dell'auto ha pigiato il piede sull'acceleratore ha coinvolto altre due auto "private" nell'incidente. Per tutti traumi lievi, compresi i due militari che avrebbero portato solo qualche contusione.

A quel punto un componentle del trio di fuggitivi ha cercato una via alternativa. E' saltato fuori dall'abitacolo dell'Alfa tentando di scappare a piedi, immediatamente acciuffato dalle forze dell'ordine. Diverso per ora il destino per i suoi complici, riusciti a fuggire in direzione piazza Milano e poi spariti nel nulla. Le note di ricerca dell'auto sono state diramate a tutte le pattuglie in circolazione, ma per ora non ci sarebbero riscontri. Sarebbe in possesso delle forze dell'ordine, a rigor di logica, anche la targa dell'auto pirata, visto e considerato che poco prima i carabinieri la stavano seguendo.

 

da veneziatoday.it

 


 

Pirati super. Uno preso, ma pensiamo che i carabinieri metteranno le manette anche agli altri. Auguri ai carabinieri investiti. (ASAPS)

 

 



Giovedì, 30 Ottobre 2014
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK