Lunedì 06 Dicembre 2021
area riservata
ASAPS.it su

Reato - Elemento soggettivo (psicologico) - Dolo - Dolo eventuale - Colpa cosciente - Differenze - Omicidio volontario a titolo di dolo eventuale - Configurabilità - Fattispecie in tema di conducente di articolato che abbia effettuato una irregolare manovra di conversione ad “U” investendo un'autovettura.

(Cass. Pen., Sez. Fer., 31 ottobre 2008, n. 40878)

Atteso il criterio differenziale tra dolo eventuale e colpa cosciente (secondo cui il primo è caratterizzato dalla consapevole accettazione del rischio che si realizzi l'evento tipico mentre il secondo è caratterizzato dal convincimento che l'evento tipico, pur astrattamente previsto, non sia concretamente destinato a verificarsi), deve ritenersi configurabile l'omicidio volontario a titolo di dolo eventuale e non l'omicidio colposo con previsione dell'evento in un caso in cui il conducente di un autoarticolato, avendo intrapreso una irregolare ma¬novra di conversione ad «U» che aveva dato luogo all'impatto con un'autovettura proveniente da tergo, accortosi che quest'ultima era rimasta incastrata con la parte anteriore sotto quella posteriore del semirimorchio, abbia effettuato, allo scopo di provocarne il distacco e darsi quindi alla fuga, altre manovre di trascinamento e retromarcia dalle quali sia derivata la morte del conducente della suddetta autovettura.

 

 

 

 

 

 

 

Venerdì, 31 Ottobre 2008
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK