Martedì 16 Luglio 2019
area riservata
ASAPS.it su
Altre statistiche 16/10/2014

Cantieri stradali, il pericolo è in agguato
nel 2014, 35 episodi monitorati dall'ASAPS

Sono 11 i morti deceduti per investimento da parte di altri veicoli che lo speciale osservatorio dell'ASAPS ha registrato dall'inizio dell'anno
L'incidente del marzo 2012 sulla A5 Torino. Un tir travolse e uccise un operaio e un ingegnere che stavano lavorando in un cantiere - Foto dalla rete

Il 35esimo incidente del 2014, all'interno di un perimetro attorno al quale tutti dovrebbero viaggiare più piano e al massimo dell'attenzione, non foss'altro per il gran numero di segnali, strisce gialle e luci lampeggianti, è avvenuto in Sicilia, sulla Catania-Siracusa: "Una squadra di cinque operai della Covir  -  spiega il presidente dell'Asaps (Associazione amici della polizia stradale) Giordano Biserni - stava effettuando alcuni lavori di manutenzione sulla corsia d'emergenza dell'unica autostrada italiana che non ha ancora una numerazione e che, nonostante il nome, termina ad Augusta, a circa 25 chilometri da Siracusa, quando sono stati investiti da un autotreno".

 

Lo scontro, avvenuto ad alta velocità, non ha lasciato scampo a Giuseppe Leanza, 45 anni, a Silvestro Cerro, di 48 ed a Salvatore Cristaudo, 57enne. Un quarto dipendente della società, Angelo Virzì, di 45 anni, lotta per la vita al Cannizzaro di Catania, dove è giunto a bordo di un elicottero del 118, mentre Corrado Spadaro, 36 anni, è rimasto illeso ma è stato ricoverato in stato di choc all'ospedale di Augusta.
Secondo i primi accertamenti della Polizia Stradale, confermati alla stampa dal procuratore di Siracusa Francesco Paolo Giordano, la sciagura sarebbe addebitabile a una distrazione del conducente, un 56emne originario di Lentini, indagato a piede libero per omicidio plurimo colposo, che avrebbe ammesso di essersi distratto e che sarebbe risultato negativo sia all'etilometro che al narco-test. "Ma vorremmo conoscere  -  continua Biserni - da quante ore guidava. Solo per sgombrare il campo da altri dubbi".
Semplice, nella sua incredibile violenza, la dinamica dell'impatto: il veicolo pesante è piombato sull'area di cantiere, invadendo la corsia di emergenza e travolgendo tutto ciò che ha trovato sulla propria traiettoria: sul posto è subito intervenuta la Stradale, che ha preparato il campo ai soccorritori del 118 e dei Vigili del Fuoco.

 

"la maggior parte degli scontri come questo  -  aggiunge Biserni - sono provocati dalla disinvoltura con cui molti conducenti, di ogni tipo di veicolo, sono soliti tagliare la propria corsia per andare a occupare quelle interne al raggio di curva. Forse, sarebbe il caso di delimitare ogni corsia con bande rumorose..."
Nel corso del 2014 gli incidenti all'interno di aree di cantiere sono stati, come già detto, 35: 11 morti e 67 feriti è il bollettino che l'ASAPS è in grado di documentare con la raccolta dei dati di questi eventi, il 33% dei quali (94,3%) è dovuto a velocità e distrazione. In 10 casi, il 28,6%, è stato accertato il coinvolgimento di veicoli commerciali, mentre il 54,3% degli eventi ha avuto come teatro l'autostrada.
 

 

 

di Sara Ficocelli
da repubblica.it/motori

 

 

Giovedì, 16 Ottobre 2014
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK