Sabato 24 Ottobre 2020
area riservata
ASAPS.it su
Corte di Cassazione 09/01/2014

Depenalizzazione - Applicazione delle sanzioni - Cartella esattoriale - Relativa a sanzione amministrativa per violazione del Codice della strada . Opposizione - Verbale - Copia - Ritiro immediato da parte del trasgressore - Notifica della stessa - Equivalenza - Sottoscrizione del verbale - Rifiuto del trasgressore - Irrilevanza - Conseguenze in tema di decorso del termine per la proposizione del ricorso giurisdizionale

(Cass. Civ., Sez. III, 9 gennaio 2014, n. 195)

In tema di opposizione a cartella esattoriale relativa a sanzione amministrativa per eccesso di velocità, il ritiro immediato di una copia del verbale da parte del trasgressore equivale a notifica dello stesso, a nulla rilevando che chi ritira l’atto rifiuti di sottoscriverlo, con la conseguenza che dalla consegna inizia a decorrere il termine per la proposizione del ricorso giurisdizionale. (Nella fattispecie, essendo inutilmente spirato il termine suddetto, è stata rigettata l’opposizione, in quanto proposta avverso cartella esattoriale emessa sulla base di un verbale ormai inoppugnabile). (Cass. Civ., Sez. III, n. 195 del 09.01.2014)  [RIV-1402P114] Artt. 141, 205 cs.

 


>LEGGI LA SENTENZA

 

 

 

Giovedì, 09 Gennaio 2014
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK