Mercoledì 24 Febbraio 2021
area riservata
ASAPS.it su
Pirateria , Notizie brevi 26/09/2014

Reggio Emilia
Auto pirata travolge e uccide sulle strisce una donna di 45 anni

Bagnolo, Sonia Petronelli è stata presa in pieno. I carabinieri cercano una Fiat Punto scura

Reggio Emilia, 26 settembre 2014 - Tragedia della strada, ieri sera verso le 21,30, sulla strada provinciale nord a Bagnolo, proprio al confine tra San Tomaso e Santa Maria di Novellara.
Una donna di 45 anni (compiuti domenica scorsa), Sonia Petronelli, residente a Cavriago e ospite in una casa famiglia a Santa Maria di Novellara, è stata travolta da un’autovettura mentre attraversava la strada per recarsi al bar del paese, l’«Old Black Sun».
Il conducente della vettura si è probabilmente accorto solo all’ultimo momento del pedone, tanto che sull’asfalto non sono rimasti segni di frenata. La Petronelli si trovava sulle strisce pedonali, ben segnalate anche da un cartello.

 

L’impatto è stato tremendo, con la donna sbalzata sul lato della carreggiata. «Abbiamo sentito un forte botto - hanno dichiarato alcuni avventori del bar - e siamo usciti per verificare cosa era successo. Abbiamo visto la donna a terra, ma nessuna auto nei paraggi».
Il conducente non si è infatti fermato dopo aver travolto Sonia Petronelli.

 

Secondo le testimonianze raccolte dai carabinieri di Bagnolo, si tratterebbe di una Fiat Punto di colore scuro, su cui ora sono concentrate le indagini. Sul veicolo, infatti, sarebbero rimasti i segni dell’impatto con la donna. 
Sul posto sono arrivati tempestivamente l’ambulanza della Croce rossa e il personale dell’automedica dell’ospedale di Guastalla.

 

A lungo si è tentato di salvare Sonia con il massaggio cardiaco, ma ogni sforzo è risultato inutile. In tarda serata i carabinieri stavano cercando di contattare i familiari della vittima, alcuni dei quali risultano abitare alla periferia di Reggio. 
I militari dell’Arma, coordinati dal maresciallo Domenico Cafeo, stanno ora indagando per rintracciare il «pirata», utilizzando anche alcuni frammenti rinvenuti sull’asfalto e persi dalla vettura fuggita.

 

di Antonio Lecci
da ilrestodelcarlino.it

 

 


 

Ancora una pirateria mortale. (ASAPS)

 

 

 

Venerdì, 26 Settembre 2014
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK