Giovedì 28 Ottobre 2021
area riservata
ASAPS.it su

Strade - Tutela e manutenzione - Responsabilità dell'amministrazione - Omessa manutenzione -Pubblico amministratore committente - Obbligo di vigilanza - Sussistenza - Conseguenze.

(Cass. Pen., Sez. IV, 12 ottobre 2007, n. 37589)

 Il pubblico amministratore committente non perde, in conseguenza dell'appalto dei lavori di manutenzione e sorveglianza delle strade, l'obbligo di vigilanza la cui omissione è fonte di responsabilità qualora concorrano le circostanze della conoscenza del pericolo, dell'evitabilità dell'evento lesivo occorso a terzi e dell'omissione dell'intervento diretto all’eliminazione dei rischi. (Nella fattispecie la Corte ha trasformato la pronunzia di merito che aveva ritenuto il dirigente comunale colpevole di omicidio colposo ai danni del conducente di un ciclomotore caduto a causa del cattivo stato della strada, posto che era stato accertato che l'imputato aveva omesso di effettuare il controllo sui lavori di manutenzione dal Comune dati in appalto ad una ditta privata).

 

 

 

 

 

 

Venerdì, 12 Ottobre 2007
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK