Martedì 11 Maggio 2021
area riservata
ASAPS.it su
Posta , News 19/08/2014

La lettera
Ferragosto col piumino
Anche l'abusivismo già pronto con la collezione Autunno-Inverno, ma la Polizia Stradale della A14 di Forlì sequestra i capi invernali

Grazie al "Prontuario rapido dei controllo di Polizia" del Dott. Ugo Terraciano fornito ai soci dall'ASAPS

Buongiorno redazione,
voglio segnalarvi un intervento effettuato da personale della Sottosezione Polizia Stradale di Forlì nella mattinata di Domenica.

    
In data 17.08.2014, verso le ore 06:30, durante il servizio di Vigilanza Stradale sulla tratta autostradale della A/14, una pattuglia della Sottosezione Polizia Stradale di Forlì, procedeva al controllo di un'autovettura Ford all'altezza di Cesena in direzione di Rimini.
   
 Da un controllo documentale il conducente, un cittadino senegalese di 36 anni titolare di patente di guida italiana in corso di validità, non esibiva alcun documento a dimostrazione del suo soggiorno sul territorio nazionale che comunque diceva di essere regolare perché titolare di permesso di soggiorno appena rinnovato. 
   
Non avendo tali dichiarazioni un effettivo riscontro con gli accertamenti al terminale effettuati dagli agenti, gli stessi, insospettiti, procedevano ad un più accurato controllo anche del veicolo, rinvenendo nel vano baule nascosti sotto il pianale di appoggio, numerosi borsoni contenenti giubbotti piumini di marca.
   
Alla richiesta di spiegazioni, l'interessato riferiva che li stava portando a Rimini a suoi connazionali perché già in questa stagione piuttosto freddolosi.

Ora, anche se effettivamente in Senegal le temperature sono sicuramente più elevate che a Rimini, sia il conducente che il veicolo venivano portati in Ufficio per un controllo più approfondito, dal quale emergeva  che nei borsoni erano occultati un centinaio di giubbotti piumini "Moncler" e "Colmar" di diversi modelli e colori (che avrebbero fruttato una somma stimata di circa € 10.000 vista la qualità della contraffazione) e in più, a carico dello straniero, risultava un Decreto di Espulsione dal territorio nazionale emesso il giorno prima dal Prefetto di Ravenna.
 
Tutti i capi di abbigliamento, etichettati con marchi verosimilmente alterati e/o contraffatti, venivano sottoposti a sequestro penale mentre il cittadino senegalese veniva deferito all'Autorità Giudiziaria per reati inerenti la contraffazione di prodotti industriali.
 
Anche la Polizia Stradale, presente sulla strada (e non sulla spiaggia) con migliaia di pattuglie, collabora attivamente alla lotta all'abusivismo sensibilizzata dal Governo per rendere le spiagge più vivibili ma soprattutto per combattere un fenomeno che colpisce aziende, commercianti e piccoli rivenditori e che dietro ha un'organizzazione molto più grande e pericolosa dei singoli immigrati che tentano ogni giorno di portare a casa qualche euro.
 
Avevo piacere di segnalarvi l'episodio, seppur non strettamente attinente all'attività di Polizia Stradale, per ricordare ai soci della nostra Associazione che tutti gli argomenti trattati nell'intervento di cui sopra (contraffazione di prodotti industriali, regolarizzazione di cittadini stranieri con eventuali provvedimenti da prendere nei vari casi di irregolarità sopravvenute ecc.) sono trattati in maniera chiara e schematica nel "Prontuario rapido dei controllo di Polizia" del Dott. Ugo Terraciano che l'ASAPS ha dato in OMAGGIO a TUTTI gli iscritti un paio d'anni fa. Grazie ancora a Voi per essere sempre di supporto all'Operatore di Polizia a 360° offrendo pubblicazioni di ogni genere che completano la preparazione di tutti gli Agenti migliorandone il servizio.
 
     
Sov. Roy Pietrucci (in collaborazione con l'Ass.C. Barbara Luisini)
 
 

 

Va bene che è un'estate piuttosto fredda ma non ancora da piumini Moncler. L'utilità dei nostri prontuari dati in omaggio ai soci. (ASAPS)

 

 

 

 

 

Martedì, 19 Agosto 2014
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK