Giovedì 07 Luglio 2022
area riservata
ASAPS.it su
Notizie brevi 29/07/2014

Gli agenti di scorta alla Tirreno Adriatico del 2013 avevano già capito che quella foto poteva essere premonitrice
La Stradale festeggia la vittoria italiana di Vincenzo Nibali al Tour de France

(ASAPS) Dopo 16 anni, dopo il Pirata che in punta di piedi mangiava la salita, ecco un altro italiano che sale sul podio più alto sotto l’Arco di trionfo.
Vincenzo Nibali ce l’ha fatta ed è riuscito ancora una volta a fare inc…… i francesi (come dice Paolo Conte cantando del Bartali nazionale) e dopo un tour fantastico si è preso l’onore e la gioia, condivisa da milioni di italiani frustrati economicamente e sportivamente dagli altri Stati Europei, di battere tutti e vincere la prestigiosa corsa gialla.

 

La foto che proponiamo, inviataci dal nostro referente di Tarquinia Sov. Capo Claudio Biagetti,  ritrae il vincitore assieme alla scorta della Stradale in occasione della Tirreno Adriatica del 2013: buon fiuto i poliziotti!!
Sapevano forse che quella foto sarebbe stata premonitrice di future importanti vittorie? Forse era solo il riconoscimento di uno sportivo, Vincenzo Nibali appunto, nei confronti della Specialità che si è sempre contraddistinta nelle tappe ciclistiche più importanti, primo tra tutti il Giro d’Italia?
Non lo sapremo mai, ma sappiamo da una parte che siamo di fronte ad un grande campione che ha posato assieme agli uomini che hanno lavorato da “gregari della sicurezza” assieme a lui e ai suoi colleghi, e siamo di fronte anche alla gioia di tutti gli italiani per la magnifica impresa del Vincenzo d’Italia.

 

Bravo campione, anche l’Asaps si unisce agli applausi di tutta la Nazione riconoscente per questo ritrovato orgoglio nazionale che la tua vittoria ha portato ad una Italia bisognosa di riassaporare stimoli positivi.
Bravi anche i colleghi della Stradale che, come dicevamo, sono ormai una delle immagini più spendibili e più preparate di queste manifestazioni sportive. (ASAPS)

 

 

 

 


 

Martedì, 29 Luglio 2014
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK