Giovedì 17 Ottobre 2019
area riservata
ASAPS.it su

Con l'immigrazione ritornano le MALATTIE INFETTIVE?

di Antonia Liaci*

Il miglioramento delle condizioni di vita, la disponibilità di nuovi farmaci e l’azione di profilassi svolta dalle vaccinazioni sono i principali fattori che hanno determinato una significativa riduzione delle malattie infettive nei Paesi ad alto reddito.
Ma nell’epoca della globalizzazione, caratterizzata da una maggiore mobilità delle masse migratorie, il timore è che l’incontro con gli immigrati provenienti da paesi sottosviluppati possa comportare in Occidente il ritorno di vecchie malattie.

 

>LEGGI L'ARTICOLO

 

da il Centauro n. 176
 

 

 

 

 

 

Lunedì, 28 Luglio 2014
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK