Mercoledì 20 Gennaio 2021
area riservata
ASAPS.it su

Depenalizzazione – Accertamento delle violazioni amministrative – Contestazione – Verbale – Sottoscrizione – Agente accertatore – Necessità – Esclusione.

(Cass. Civ., Sez. I, 27 gennaio 2006, n. 1752).

In tema di violazioni al codice della strada, anche ai sensi del generale disposto dell’art. 3 del D.L.vo 12 febbraio 1993 n. 39, con riguardo ai verbali di accertamento delle infrazioni al codice della strada redatti tramite sistema meccanizzato o di elaborazione dati con la sola indicazione a stampa, sul documento prodotto dal sistema automatizzato, delle generalità dell’accertatore, la sottoscrizione autografa dell’agente non è configurabile quale elemento ontologicamente essenziale perla validità giuridica del verbale di accertamento, in quanto i dati estrinsecati nello stesso contesto del documento consentono di accertare aliunde la sicura attribuibilità dell’atto a chi deve esserne l’autore secondo le norme positive.
 

 

 

 

Venerdì, 27 Gennaio 2006
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK