Giovedì 28 Ottobre 2021
area riservata
ASAPS.it su

Frode in assicurazione - Polizza e contrassegno Falsificazione integrale - Configurabilità del reato - Esclusione - Falsità in scrittura privata Configurabilità - Sussistenza.

(Cass. Pen., Sez. II, 22 marzo 2007, n. 12210)

In tema di reato di frode in assicurazione (art. 642 c.p.), l'integrale falsificazione della polizza e del contrassegno assicurativo, siccome impedisce l'instaurazione del rapporto tra l'autore della condotta tipica e la compagnia di assicurazione, rende l'azione inidonea a ledere il bene protetto dalla norma incriminatrice predetta. La condotta di falsificazione del contrassegno e della polizza può integrare la fattispecie di cui all'art. 485 C.p..

Giovedì, 22 Marzo 2007
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK