Lunedì 23 Novembre 2020
area riservata
ASAPS.it su

Patente – Patente a punti – Mancata comunicazione da parte del proprietario dei dati del conducente al momento dell’infrazione – Società proprietaria del veicolo – Impossibilità di risalire all’effettivo trasgressore – Tempo trascorso ed elevato numero di dipendenti utilizzatori del veicolo – Giustificato e documentato motivo ex art. 44 D.L. 3 ottobre 2006, n. 262 – Configurabilità – Esclusione.

(Giudice di Pace di Ciriè, 17 novembre 2006)

Non integrano il «giustificato e documentato motivo» di cui all’art. 44 D.L. 3 ottobre 2006, n. 262, conv. Con modif. nella L. 24 novembre 2006, n. 286, il tempo trascorso tra il fatto rilevato e la notificazione dell’illecito né l’elevato numero dei dipendenti di società utilizzatori del veicolo, non essendo queste circostanze idonee ad esonerare la società dall’obbligo di  cui all’art. 126 bis, comma 2, c.s., così modificato dal D.L. n. 262/2006 predetto, di fornire i dati personali e della patente di guida del conducente del veicolo al momento della commessa violazione.

 

Venerdì, 17 Novembre 2006
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK