Lunedì 01 Giugno 2020
area riservata
ASAPS.it su

Minerbio, bimbo due anni muore investito da un'auto

Il piccolo era alla fermata dall'autobus con la madre quando nell'attraversare è sfuggito al controllo. Sotto choc la donna e l'investitore. Indagano i carabinieri

Un bimbo di due anni e mezzo è stato investito e ucciso sotto gli occhi della madre che stava attraversando la strada a Tintoria, frazione di Minerbio, nel Bolognese, tenendolo per mano all'altezza della fermata dell'autobus. Il piccolo si sarebbe svincolato all'improvviso, sfuggendo al controllo della mamma.

 

A quanto si è appreso, il piccolo è nato in Italia da famiglia di origini marocchine, mentre non sono note le generalità dell'investitore, che comunque si è fermato ed è in stato di forte choc, come la madre. Sono intervenuti i carabinieri e il sostituto procuratore di turno, Simone Purgato.

 

Il bimbo è stato prelevato dagli uomini dell'Elisoccorso del 118 e portato in condizioni disperate all'ospedale Maggiore dove è giunto morto. Il mezzo che lo ha investito è stato sequestrato e sono in corso accertamenti sullo stato psicofisico dell'investitore.

 

E' il terzo caso in pochi giorni di bimbi investiti e uccisi in Emilia-Romagna. Domenica sera un pirata della strada ha travolto e ucciso Gionatan La Sorsa di nemmeno tre anni alle porte di Ravenna. Un uomo di nazionalità bulgara è stato arrestato il giorno dopo.
Mercoledì sera nel reggiano un bimbo di sei anni ha subito la stessa sorte: stava attraversando la strada con la madre, ricoverata in gravi condizioni.

 

 

da bologna.repubblica.it

 


 

Si lo sappiamo, voi direte che è incredibile, ma è così!  E' il quinto bambino morto in ER in appena due mesi.  Il terzo in 5 giorni.
Sono 6 i bambini morti in Italia nel mese di giugno. Un fenomeno che richiederebbe una particolare attenzione e una particolare analisi, ma ci pare che tolti i nostri dati, nessuno analizzi bene quello che sta succedendo e il perché. (ASAPS)

 

 

 

Venerdì, 27 Giugno 2014
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK