Sabato 13 Agosto 2022
area riservata
ASAPS.it su

ACI – ISTAT
DIMINUISCONO INCIDENTI (-2,2%) E  MORTI (-6,9%) SULLE STRADE ITALIANE
MA SI CONTANO ANCORA 500 SINISTRI AL GIORNO E 30 FERITI OGNI ORA

Foto Blaco© - Archivio Asaps

“Gli automobilisti italiani sono sempre più sicuri e il continuo calo degli incidenti stradali in Italia misura l’utilità di ogni attività di sensibilizzazione”. Lo dichiara il presidente dell’Automobile Club d’Italia, Angelo Sticchi Damiani, commentando i nuovi dati ACI-ISTAT sugli incidenti stradali diffusi oggi - in concomitanza con la presentazione a Bruxelles del rapporto europeo ETSC sulla sicurezza stradale - che stimano nel 2013 una riduzione del 2,2% dei sinistri con lesioni a persone, con -6,9% dei morti e -2% dei feriti rispetto all’anno precedente. Sulle nostre strade si contano ancora 182.700 incidenti che provocano 3.400 decessi e il ferimento di 259.500 persone.

 

“Con 500 incidenti al giorno e 30 feriti ogni ora – continua Sticchi – siamo ancora tra gli ultimi in Europa: sulle nostre strade muoiono 57 persone ogni milione di abitanti, rispetto a una media UE di 52. Ciò significa che bisogna insistere sulla formazione continua che parta dalle scuole, si completi con metodi innovativi nelle scuole guida e si aggiorni periodicamente con l’obbligo di corsi di guida sicura in centri  qualificati”.

 

>INCIDENTI STRADALI - Stima preliminare - Anno 2013

 


 

 

Le prime stime provvisorie. La corsa positiva rallenta ancora. (ASAPS)

 

 

 

 

Giovedì, 19 Giugno 2014
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK