Lunedì 20 Settembre 2021
area riservata
ASAPS.it su
Salvataggi , Notizie brevi 12/06/2014

Choc anafilattico in auto, salvato dai poliziotti

Salvataggio domenica in via Fratelli Bandiera a Marghera, il sessantanovenne era stato punto in bocca da un insetto e non respirava più

MESTRE. Uomo in preda ad uno choc anafilattico, salvato dai poliziotti della Questura. Durante la mattinata di domenica, nella zona di via Fratelli Bandiera a Marghera, una pattuglia delle Volanti ha notato un’auto ferma in mezzo alla strada, con la portiera del guidatore spalancata. Quando si sono avvicinati, i poliziotti hanno visto un uomo accasciato sul volante della macchina.

 

L’uomo, un 69enne che vive nei dintorni di Mestre, era svenuto. I poliziotti hanno subito allertato il 118 e hanno controllato le condizioni dell’uomo che non respirava più. Si sono prodigati, quindi, per controllare le vie respiratorie per accertarsi che non ci fosse una ostruzione causata da un corpo estraneo e hanno preparato la zona per un eventuale utilizzo del defibrillatore, strumento salva-vita oggi in dotazione alle Volanti. Nella bocca dell’uomo i due agenti hanno trovato un insetto, subito rimosso. Ma questo non è stato sufficiente a far respirare nuovamente il mestrino. A quel punto gli agenti gli hanno abbassato la lingua, molto gonfia, dell’uomo aiutandolo a riprendere una minima attività respiratoria e lo hanno monitorato fino all’arrivo dell’ambulanza che lo ha trasportato all’ospedale dell’Angelo dove è stato curato per i postumi dello choc anafilattico.

 

 

da nuovavenezia.gelocal.it



 

 A volte anche uno “scontro” con un insetto sulla strada può essere fatale. Ma dopo la sfortuna l’intervento della Volante è stato salvifico. Bravi! (ASAPS)

 

 

 

 

Giovedì, 12 Giugno 2014
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK