Venerdì 18 Ottobre 2019
area riservata
ASAPS.it su

Quando la barriera non tiene: le ultime terribili sciagure non insegnano niente e si continua a morire nel pantano di leggi, norme e regolamenti
Alla fine si “contengono” solo le responsabilità

di Lorenzo Borselli(*)

Abbiamo parlato spesso di contromano, di salti di carreggiata e di barriere: di barriere pericolose quando ci sono e quando nessuno ne ha installate.
Ad esempio, quando un motociclista ci si ammazza contro o quando qualche veicolo vola in scarpata, oppure quando un salto di carreggiata è favorito da un manufatto inadeguato – seppur qualificato da un punto di vista normativo – a trattenere un mezzo sulla propria direttrice di marcia. Molti dei salti di carreggiata, ad esempio quelli sull’Aurelia Bis in Toscana, arteria in continuo predicato di divenire autostrada a pagamento (secondo un refrain che si rinnova ad ogni esodo o incidente), sono una costante della mortalità semplicemente perché tutti i bypass continuano a restare.

 

 

>LEGGI L'ARTICOLO

 

da il Centauro n. 175

 

 

 

 

 

 

 

Mercoledì, 11 Giugno 2014
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK