Sabato 08 Agosto 2020
area riservata
ASAPS.it su
Notizie brevi , Animali 30/05/2014

Cerbiatto investito dalla carovana rosa nessuno si ferma, arrivano i carabinieri

Il cucciolo aveva una zampa spezzata. I militari dell'Arma l'hanno subito portato dal veterinario di zona
Il cerbiatto salvato

REFRONTOLO (Treviso) – Investito dalla «carovana rosa», cucciolo di cerbiatto salvato dai carabinieri. «Fiamma» questo il nome con cui è stato ribattezzato l'animale, se l'è vista brutta. È successo mercoledì pomeriggio, lungo i tornanti delle Mire, tra Refrontolo e Corbanese di Tarzo. Il cucciolo stava correndo nei prati che costeggiano la strada, insieme alla madre. L'animale adulto a un tratto ha attraversato la strada, così ha fatto dopo un po' anche il cucciolo. Sfortuna ha voluto però, che il piccolo si lanciasse sulla carreggiata proprio mentre passavano le auto della carovana pubblicitaria che precede i corridori del Giro d'Italia.

 

Il cerbiatto è stato centrato da un'auto che ha proseguito la sua corsa. Il piccolo è stato sbalzato a bordo strada, in mezzo all'erba. Ad accorgersene una donna, arrivata sul posto per assistere al passaggio della corsa. Non appena ha visto passare una pattuglia di carabinieri, la signora li ha fermati. I militari hanno subito soccorso l'animale, che nell'urto con l'auto si era spezzato la zampa posteriore destra. Visto che non è stato possibile aspettare l'arrivo della Guardia Forestale, perché tutte le strade erano interrotte per il Giro, i carabinieri hanno deciso di portare loro stessi il cucciolo da un veterinario di Tarzo che lo ha subito curato. Anche perché la madre del piccolo, continuava a correre lì vicino e, di lì a poco, dovevano passare i corridori. Fiamma si sta ora riprendendo, il trauma è grave ma ci sono buone speranze che si salvi.

 

da corrieredelveneto.corriere.it

 

 

 

 

Venerdì, 30 Maggio 2014
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK